Autosport Sorrento, c’è gloria anche nel Regno Unito

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Regno Unito, Castello di Cholmondeley, l’appuntamento  con la celebre “Cholmondeley Pageant of Power” .

Una kermesse unica, disputata ogni anno nello stato dove il motorsport è coltivato  più di ogni altro. Si tratta di una bella quanto breve competizione quasi  in piano, di circa 2 km, organizzata fra i paesaggi inconfondibili della regione del Chesire, in Gran Bretagna, un po’ diverse per filosofia da quelle del resto d’Europa e da quelle dei nostri titoli Civm-Tivm.

Uno Special Event attesissimo oltre Manica, in cui ci si ritrova circondati da signore a quattro ruote: Bentley, Porsche, Ferrari, Lamborghini,Gumpert, Pagani, Koenissegg, Ariel, Lotec, Bugatti, TRV, Caterham e mille altre esecuzioni Top Level della produzione artigianale, agonistica ed industriale del pianeta.

La prima a intercettare la bandiera scacchi è stata la splendida Radical SR8 guidata dal pilota-icona Robbie Kerr, vero monumento delle gare britanniche.

La Radical ha convocato per la gara british Alessio Canonico dell’AutoSport Sorrento, tecnico infaticabile e conoscitore a piena barra di caricamento di ogni modello della factory Made in England.

Il feeling col pilota è stato totale, la velocità di esecuzione con cui Alessio Canonico ha recepito i precisi input del pilota traducendoli in setting ottimali sulla vettura, è stata molto apprezzata dall’espertissimo driver. Il risultato finale ha premiato cotanta sinergia: Kerr ha divorato il tracciato bagnato in 56,2 secondi

La soddisfazione dei vertici Radical e dell’esperto pilota è stata evidente, mentre il pubblico ha sottolineato con grande entusiasmo la vittoria della SR8 settata da Alessio Canonico, orgoglioso per essere stato ampiamente all’altezza della fiducia riposta in lui. La chiamata del tecnico sorrentino, è figlia della lunga esperienza maturata in anni di grandi risultati nelle corse su strada, che hanno consolidato la credibilità del Team campano, distributore Radical

“L’importanza di vincere la Cholmondeley Pageant of Power, ha spinto la Radical ad affidarsi al patrimonio conoscitivo dello staff AutoSport Sorrento, individuata a migliaia di km come unità tecnica di riferimento per questo tipo di gare. Il motore utilizzato è stato il conosciuto V8 Macroblock, realizzato dal reparto motoristico della factory inglese, accoppiando due propulsori Suzuki Hayabusa in un unico basamento. La potenza erogata gravita intorno ai 400 cv. La  Cholmondeley Pageant of Power, in questa edizione 2014 era dedicata come tema di base alle eccellenze italiane a due e quattro ruote, con i più prestigiosi marchi tricolori rappresentati da stupendi esemplari. Se la vittoria assoluta non ha strizzato l’occhio ad un brand italico, proprio nel successo della Radical Sr8 forte è stata però l’impronta italiana, con il lavoro redditizio di un tecnico e di un team tricolore. L’AutoSport Sorrento e la Radical, cementano così la loro partnership agonistica già foriera negli anni di grandi successi, guadagnando un altro meritato posto al sole nel motorsport che conta”.

 

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!