“Sorrento deve ripartire” il messaggio degli ex Ripa e Cioffi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Solo applausi per l'ex Ripa

Solo applausi per l’ex Ripa

Quell’”Onore ai sorrentini” intonato dai supporter dell’Arzanese, al termine della sfida con i costieri, rappresenta quel senso di rispetto che fa parte del mondo del calcio, ma che spesso è rimosso.
I tifosi del Sorrento affidano a Facebook il proprio stato d’animo dopo una rimonta monca contro i bianco azzurri di Sasà Marra.
Avevano sotterrato l’ascia di guerra prima dell’andata, l’avevano impugnata prima del ritorno, ma alla fine hanno occupato il loro posto in curva come ogni domenica da anni a questa parte.
“Siamo retrocessi” si legge in uno dei commenti dei supporter della Curva Nord, “Ma a noi rimane questo, la stima e l’amicizia, il rispetto e la fratellanza, le lunghe trasferte vissute fianco a fianco e le notti in autostrada, cose che voi non avete e non avrete mai”.
Parole semplici, ma dure rivolte verso coloro che hanno contribuito a scrivere una pagina nerissima della storia del sodalizio costiero.
C’è chi si è seduto in auto, si è fatto 500 chilometri per essere all’Italia.
“E alla fine riesci ad arrivare. Circa 500km di strada, rinunciando all’ultimo dei 3 giorni di vacanza. Ormai siamo in D e lo sappiamo tutti. Ma oggi per me era importante esserci, VERAMENTE aldilà del risultato”.
Questo un altro commento di un ultras costiero che ha fatto di tutto per essere lì nonostante il passivo consigliasse di prendere strade per altri lidi.
Su Facebook viaggia anche il commento del grande ex Francesco Ripa. Spiderman che ha deciso con la sua tripletta la gara con i rossoneri spera in un ritorno nel professionismo della sua ex squadra.
“Mi dispiace per il Sorrento ma sopratutto per i veri tifosi del Sorrento quelli che lo amano davvero. Quelli che hanno sofferto con me per portare il Sorrento li dove merita di stare. Mi dispiace che sono stato proprio io a farlo tornare dove noi eravamo partiti per quella bellissima scalata. Sicuramente tornerete presto nel calcio che conta”.
Tra i tanti che hanno contribuito a portare i costieri nel professionismo anche il tecnico Renato Cioffi.
“Ora non bisogna mollare. Anzi bisogna riorganizzarsi e ripartire anche da una categoria inferiore per non darla vinta a chi del Sorrento non gli importa nulla”.
Tutti sono dalla parte dei tifosi.
Sulla graticola resta chi ha gestito in questi due anni le sorti del sodalizio di via Califano e che potrebbe tentare un’ultima giocata come quella del ripescaggio.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!