Basket, Fortitudo: un Clinic nel nome di Frediano.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

 

10268688_784870044858080_9076197782388235366_nIl C.N.A. provinciale di Napoli, in collaborazione con le società ASD Fortitudo Sorrento e ASD 45 Gatti Piano di Sorrento, ha organizzato presso la Tensostruttura di Viale dei Pini a S.Agnello, un clinic alla memoria di Frediano Peraino. Una mattinata dedicata ai sani valori dello sport, dell’amicizia e del divertimento, con la presenza di due importanti relatori che hanno condiviso con i ragazzi piccoli segreti e tecniche del mondo del basket.

Nella prima lezione, coach Massimo Bianchi (head Coach EXPERT NAPOLI – Lega Gold Maschile) ha illustrato le tecniche per il miglioramento della capacità di passare la palla grazie all’uso della transizione sottoponendo i partecipanti ad accurati esercizi determinati da progressione didattica.
Segue l’intervento del coach Massimo Riga( Head Coach Minibasket Battipaglia – serie A2 femminile) improntato sulla costruzione di un attacco alla zona e sui tanti fondamentali offensivi connessi alla capacità di saper leggere le spaziature ed il tempo.

Tanta soddisfazione sui volti degli addetti ai lavori, in particolare, coach Marino ha voluto fare i complimenti ai ragazzi che hanno partecipato con impegno e passione per ricordare il compagno di squadra, e soprattutto un amico.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!