Real Vico: Cirillo e Iovene tornano. Il loro destino nelle mani dei compagni

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

real_vicoSembra rientrata la diaspora che aveva colpito il Real Vico Equense. Infatti, Vincenzo Iovene e Francesco Cirillo sono ritornati alla corte del tecnico azzurro-oro Rosario Campana.
Tutto risolto? Ancora no. Il perché? Semplice, spetterà ai compagni di squadra decidere il futuro dei due figliol prodigo che sono ritornati all’ovile dopo due settimane nelle quali non avevano più risposto alle telefonate della dirigenza azzurro oro.
Il sodalizio costiero, intanto, ha lanciato una campagna promozionale per chiamare a raccolta i tifosi della cittadina porta d’ingresso della penisola.
La città è stata tappezzata di manifesti.
“Tutti al campo a sostenere i ragazzi. Forza Real Vico tutta la città è con te!!!”. Questo lo slogan che appare sui tabelloni pubblicitari di Vico Equense.
Ingresso libero per il delicato impegno di campionato contro il Grottaglie. Nella gara secca gli azzurro oro hanno a disposizione due risultati su tre per restare in D.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!