Sorrento: Maiorino-Canotto gli ammazza toscane

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Luigi Canotto (foto Penna) in rete già due volte contro le toscane

Luigi Canotto (foto Penna) in rete già due volte contro le toscane

Il Sorrento ritrova le toscane.
Costieri che nella particolare classifica del rendimento contro compagini di altre regioni si trovano particolarmente bene con quelle della terra della chianina.
Chiuso il discorso derby avendo totalizzato tra andata e ritorno complessivamente 10 punti, la compagine di Simonelli si trova di fronte il Gavorrano.
La cenerentola del girone vive una situazione paradossale. Alla ripresa degli allenamenti i rosso blu si sono ritrovati senza tecnico. Marco Masi ha inviato un certificato medico e all’Italia in panchina dovrebbe andare il secondo allenatore Giulio Biagetti.
A rimpinguare la classifica del Sorrento ci hanno pensato bene le compagini della Toscana.
Dopo la colonia campana, quella della regione della Maremma è la più rappresentata nel girone B di Seconda Divisione con tre squadre: Tuttocuoio, Gavorrano e Poggibonsi.
Nelle quattro uscite che hanno visto protagonista la squadra di Simonelli contro un undici toscano sono stati totalizzati 7 punti, frutto di due vittorie ed un pareggio nelle complessive quattro gare.
Il professore di Saviano esordì con un successo proprio in quel di Santa Croce sull’Arno contro il Tuttocuoio.
Un segnale? Forse. Dati alla mano all’Italia si affrontano l’ultima della classe per rendimento interno: il Sorrento, e l’ultima forza del campionato: Gavorrano.
Bilancio favorevole anche come quoziente reti. Cinque le marcature messe a segno dai costieri. Caso vuole che tutte portino la firma di soli due giocatori: Maiorino e Canotto. Tris per il calciatore tarantino, due per l’ex capocannoniere del Viareggio.
In pratica il tecnico del Sorrento ha in casa gli ammazza toscane.
Una coppia che seppur con ruoli diversi può continuare a fare le fortune dei costieri.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!