La bomba di Maiorino porta in dote tre punti

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La bomba di Maiorino su punizione regala tre punti ai costieri

La bomba di Maiorino su punizione regala tre punti ai costieri

È bastato un guizzo.
La classica bomba di Maiorino per mettere fine alla serie di sconfitte e rifiatare per il Sorrento.
L’ennesima perla del suo uomo più prolifico regala tre punti.
Una vittoria che somiglia tanto alla conquista di una femme fatale. Il corteggiamento è stato lungo, ma ne è valsa la pena.
All’Ianniello di Frattamaggiore i costieri riscoprono il gusto del successo.
Passato il primo timido approccio il Sorrento si scioglie. A decidere incontri e ritmo del ballo sono gli avversari, gli uomini di Simonelli si adeguano.
decidono di sfruttare gli spazi.
Il solo Sandomenico non basta alla truppa di Marra, l’indemoniato numero 10 prova a mettere a ferro e fuoco la retroguardia, ma i tentativi sono vani.
La conquista di “Vittoria” è un percorso a tappe che ha la faccia dura dei tifosi del martedì, la freschezza della prima volta di Terminiello e la perseveranza del quarantenne Innocenti.
Tutto frullato insieme propone il Sorrento in versione latin lover.
Tanto deciso nel corteggiare i tre punti ed essere cinico nel conquistarli, ma sempre masochista nel goderseli sino in fondo. Si, perché le occasioni per chiuderla le hanno avute i costieri, ma Canotto, prima, e Maiorino poi hanno toppato.
L’amante deluso, l’Arzanese, è una furia con Pilliteri, ma a parte le espulsioni dei due tecnici la direzione di gara scorre via senza particolari susslti.
Un giorno di pioggia al cui termine il Sorrento vede un pallido sole. Per tramutare in estate il giorno che verrà e passare una romantica bella stagione ai rossoneri servirà iniziare a menare le danze sino alla fine prima di scrivere l’ultimo capitolo e mettere il punto finale alla storia targata Lega Pro.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!