Sorrento – Arzanese 0-1, Simonelli: “Voglio questo atteggiamento anche in futuro”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Giovanni Simonelli, grazie alla vittoria sull'Arzanese ha salvato la panchina.

Giovanni Simonelli, grazie alla vittoria sull’Arzanese ha salvato la panchina.

Al termine della gara vinta contro l’Arzanese grazie alla punizione di Maiorino, l’allenatore rossonero, Giovanni Simonelli, ha così commentato la gara che ha interrotto la striscia negativa di quattro sconfitte consecutive:

Il risultato ottenuto quest’oggi non dipende dal modulo di gioco adottato. Anche con il 3-5-2, infatti, avevamo centrato risultati positivi e disputato ottime gare, in alcune delle quali proponendo anche un calcio di ottima fattura.

Quello che ha fatto la differenza oggi è stato l’atteggiamento straordinario di tutto il gruppo, compreso chi stava in panchina. Ho visto un grande spirito di sacrificio da parte di ogni ragazzo: questo è lo spirito che bisogna riproporre anche in futuro.

Nei primi minuti, però, non siamo riusciti a tenere bene il campo. Eravamo in difficoltà, soprattutto a scalare, ed avevamo qualche apprensione. Nonostante questo, però, non mi sono mai preoccupato, perché la squadra, anche in quei frangenti, è stata presente e non ha accusato cali di concentrazione. L’unico rammarico è quello di non aver trovato il raddoppio: messo al sicuro il risultato con la seconda realizzazione, probabilmente non avremmo sofferto come accaduto sotto la pressione dell’Arzanese.

In questo momento non possiamo prescindere da Innocenti, che quando sta bene è un punto di riferimento tecnico importante, soprattutto per le caratteristiche emotive e fisiche che possiede. Anche Musetti, che oggi non è sceso in campo, è un giocatore di grande livello, così come Improta che si sta riprendendo dopo l’infortunio che l’ha tenuto per lungo tempo ai box.

La scelta di lasciare fuori Polizzi e di schierare Miranda tra i pali è tecnica, ma fa parte dei normali avvicendamenti che si possono susseguire durante una stagione”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!