Swimming, Veno:”Abbiamo ancora da cogliere obiettivi importanti”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La carica di Marco Veno verso Battipaglia

La carica di Marco Veno verso Battipaglia

“Tutti pronti per le gare, nonostante l’influenza”.
Esordisce Marco Veno.
“Non penso alle medaglie, che pure fanno piacere, ma soprattutto a mettere in pratica quanto provato in allenamento, in particolare i gesti, i dettagli tecnici, ciò che può consentire il miglioramento dei tempi ed il salto di qualità”.
Il mister dello Swimming Sorrento guarda al presente, ma anche al futuro. Le ranocchiette del nuoto sono ormai una realtà. L’incremento dell’attività un dato di fatto. Veno si aspetta di crescere e migliorare dopo le quattro medaglie del precedente appuntamento.
A Battipaglia la squadra dello Swimming punta la verti e ai tempi validi per sognare le finali nazionali.
“Abbiamo poche occasioni ancora per raggiungere ulteriori obiettivi (conseguire cioè il tempo di qualifica per la partecipazione ai campionati italiani giovanili di Riccione a marzo n.d.r.), e dobbiamo provarci”.
Il tecnico incita tutte e tutti. Ragazze e ragazzi in vasca per quel centesimo che potrebbe portare a miglioramenti importanti.
“Sveva e Martina hanno già “staccato il biglietto” per Riccione ed altri atleti Swimming hanno buone prospettive in tal senso”.
Una squadra che è uscita rinforzata dalle ultime gare.
“Confido nel consolidamento del risultato di squadra attuale in campo femminile (4° posto nella classifica regionale con sole 6 atlete) a partire dalla staffetta 4×200 stile libero, ed in qualche ulteriore soddisfazione individuale che sia buon viatico per gli italiani. E poi aspetto una prova di orgoglio dai ragazzi, in primis da Giuseppe, che possono fare risultati di rilievo!”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!