Eccellenza: Il punto dell’esperto a cura di Claudio De Vito

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

claudio de vitoIl punto sul girone B di Eccellenza affidato al collega Claudio De Vito.

Cinque vittorie di fila, sei su sette appuntamenti del girone di ritorno ed un primato custodito in cassaforte. La Polisportiva Sarnese non sbaglia un colpo e guarda tutti dall’alto anche dopo il testacoda con la Calpazio. Gli uomini di Vitter ci hanno messo davvero poco per sbrigare la pratica Calpazio con la premiata ditta Romano-Maggio. La minaccia più seria resta la Virtus Scafatese che contro il Faiano non ha avuto vita facile, ma ha calato ugualmente il settebello di vittorie da inizio anno. Marcucci ha abdicato per un turno e allora ci ha pensato capitan Cirillo a piegare i biancoverdi di Turco che, nonostante il ko, posso continuare a dormire sonni tranquilli al sesto posto. L’Angri si rialza e aggancia la Libertas Stabia al terzo posto. Uno scatenato Ferraioli ha preso per mano la formazione di Di Nola contro la Mariglianese. L’ultimo gradino del podio è condiviso con la Libertas Stabia, fermata al “Menti” da una coraggiosa Vis Ariano. Il rigore di Giovanni Schettino ha replicato allo show di Manco che in avvio aveva sorpreso gli stabiesi, abituati a ben altro rendimento tra le mura amiche. Alle spalle del quartetto di testa, la Scafatese continua il momento positivo con la terza vittoria consecutiva. A cadere ai piedi della formazione di Citarelli questa volta è il Cicciano, trafitto da Agata. Dal sesto posto in giù è un campionato a parte con il solo Faiano nelle condizioni di poter gestire fino alla fine l’enorme vantaggio sulla zona salvezza. Avrebbe potuto farlo con le stesse garanzie anche il Massa Lubrense, costretto al pari casalingo dalla Poseidon che respira dopo quattro sconfitte di fila. Il Sant’Agnello, invece, strappa il pari a Mirabella Eclano. Aniello Chierchia replica a Squitieri, che aveva regalato all’Eclanese la felice prospettiva del ritorno alla vittoria. Il Sant’Antonio Abate affonda la Palmese a domicilio e incamera ossigeno puro. L’impresa abatese è firmata da Nastro e Comegna. Inutile la nona segnatura di Nappi per i rossoneri che ballano a ridosso dei play-out.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!