Simonelli:”Sorrento c’è bisogno di gente assatanata”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Gianni Simonelli (foto Romano) confida nei suoi uomini

Gianni Simonelli (foto Romano) confida nei suoi uomini

“Mi accontenterei di fare gli stessi primi 20 minuti fatti contro la Casertana e non prendere goal e poi vincere”.
Schietto mister Simonelli. Al Sorrento servono tre punti e basta. Non si guarderà all’estetica, ma solo a muovere alla classifica.
“Non credo che i nomi facciano la sostanza. La sostanza la indica il campo”.
Sulla linea del capitano Ciro Danucci il tecnico costiero. Ha presente la situazione che vivono i costieri.
“C’è consapevolezza che qualche cosa non è andato – analizza Simonelli -. Situazione difficile. Al di là di chi è l’avversario serve sempre fame e cattiveria sportiva. C’è bisogno di gente assatanata”.
Una classifica pericolante che da sola dovrebbe stimolare i rossoneri.
“Sono fiducioso che se ne venga fuori il prima possibile”.
A Caserta il Sorrento ha cambiato pelle passando nella ripresa al 4-4-2, ma la strada intrapresa ormai è quella del 3-5-2.
“Sarebbe buttare a mare mesi di lavoro, ma è un’alternativa”.
Arriva un’Ischia rinvigorita dalla cura Porta. Con il nuovo tecnico gli isolani si sono tirati fuori dalla zona pericolo.
“L’Ischia mi ha impressionato contro il Teramo disputando un match di grande livello afferma il trainer costiero -. Sono cambiati tanti elementi, ma alla fine incidono motivazioni e circostanze”.
Compagine, quella isolana, che ha cambiato molto nel corso del mercato, ma che alla fine è sembrata non patire il via vai di calciatori. Costieri che, invece, hanno accusato oltremodo il mercato.
“Nelle ultime tre partite è mancato equilibrio emotivo – ribadisce Simonelli – soprattutto nel periodo del calciomercato, c’è una destabilizzazione e mi auguro che tutto sia rientrato dal punto di visto emotivo. E’ anche compito dell’allenatore capire il momento e fare gli accorgimenti ed è uno dei principali responsabili della gestione del momento”.
Sorrento che dipende molto dal fattore Maiorino e dal contributo degli altri attaccanti, mentre solo tre le reti giunte dagli altri reparti della squadra.
“Non sono d’accordo. Non è così – conclude il professore di Saviano -. Servono gli inserimenti e caratteristiche poi non sempre puoi far goal”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!