Massa Lubrense – Poseidon: Il film della gara

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Giornata no per Russo che colpisce un palo e una traversa

Giornata no per Russo che colpisce un palo e una traversa

Pareggio a reti bianche per il Massa Lubrense di mister Gargiulo. Un palo e una traversa più due nitide palle goal non bastano ai nero azzurri per avere ragione della Poseidon.

Bastano 15 secondi per vivere la prima emozione. Cavallo e Bellizio si ostacolano, De Stefano serve Russo, destro al volo e deviazione di Serra che manda la sfera sulla traversa.
Sesto. Angolo di Iovino, colpo di testa di Siniscalchi che non trova la deviazione di Aiello.
Dopo due minuti conclusione di Cestaro dal limite, palla sul fondo.
Ancora Massa. Undicesimo, Vinaccia-Aiello-Vinaccia tiro sbilenco del centrocampista.
Minuto 20 prende campo la Poseidon che va al tiro con Santucci sventa  De Luca.
Gara dai buoni ritmi, ma che stenta a proporre spunti. 25mo tiro a giro di De Stefano, tutto facile per Serra.
Ammonito Cestaro.
Ammonito Melillo.
Minuto 42 occasione per il Massa. Angolo di De Stefano, testa di Siniscalchi, risposta d’istinto di Serra.
Dopo soli sessanta secondi Russo si divora il vantaggio. Fa tutto Vinaccia, che al limite libera il compagno, destro di precisione e palla sul palo con Cavallo che anticipa Cestaro.

Secondo tempo – Ripresa con il Massa che ci prova subito, ma Iovino è fermato in off side.
Quarto risposta della Poseidon. Ronni si libera al tiro, sfera sul fondo.
6’st Cacace per De Stefano.
Tripla chance per gli ospiti. Ci provano nell’ordine Ronni, Tuveri e Galdi, Fiorentino e la difesa ci mettono una pezza. Al settimo.
Ammonito Somma.
Minuto dieci. Santucci tenta la conclusione su Punzione, sfera alta.
17’st dentro Vito Volpe, fuori Iovino.
Prima Russo in mischia al 27mo, poi Cacace nell’arco di 60 secondi non trovano la conclusione giusta.
Dopo tre minuti ci prova Santucci, destro a giro e palla che termina fuori. Risposta immediata del Massa, Russo per Cestaro salva Serra.
34’st Marino per Ronni.
37’st Grimaldi per Gorrasi.
Ammonito Aiello.
40’st Volpe A. Per Aiello.
4′ di recupero.

Massa Lubrense -Poseidon 0-0
Massa Lubrense: Fiorentino 6.5, Cantilena 6, Apreda 5.5, Cestaro 5, De Luca 6, Siniscalchi 6, Iovino 5.5(17’st Volpe V. 5.5), Vinaccia 5.5, Aiello 5 (40’st Volpe A. sv) , Russo 5.5, De Stefano 6(6’st Cacace 5). A disp.: Iaccarino, Gargiulo R., Cappiello, Castellano. All. : Gargiulo L. 5.5
Poseidon: Serra 6.5, Cavallo 6, Nicotera 5.5, Tuveri 5.5, Bellizio 6, Ronni 5.5(34’st Marino sv) Gorrasi 5.5 (37’st Grimaldi sv), Melillo 6, Santucci 6.5, Somma 6, Galdi 5.5. A disp.: Muro, Posella, Nastase, Di Lucia, Barbato. All. : Caramante 6.
Arbitro: sig. Grasso di Ariano Irpino 5
Note: Spettatori 150 circa. Ammoniti: Cestaro, Melillo, Somma, Aiello. Angoli: 4-1. Rec.: 4’st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!