Sorrento, Simonelli:”Pessimo approccio”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Un Simonelli sconsolato parla di approccio sbagliato

Un Simonelli sconsolato parla di approccio sbagliato

“Approccio pessimo”.
Sintetizza così i primi 20 minuti di gara mister Simonelli. Un Sorrento irriconoscibile nella prima parte della frazione di avvio non riesce a rimontare l’avversario.
“La Casertana ci ha sorpreso con una partenza sprint alla quale non siamo stati in grado di rispondere colpo su colpo”.
Rossoneri che col trascorrere del tempo sono usciti fuori dal guscio dopo aver preso il secondo schiaffo a cura di Marano.
“Complessivamente abbiamo fatto una buona gara”, puntualizza il professore, “Non era semplice rispondere a gara in corso, ma con un pizzico di fortuna avremmo anche potuto strappare un pareggio che ci poteva stare”.
Ha scelto la strada del doppio palleggiatore: Danucci-Catania, centrocampo che non ha retto e che è stato in balia di Correa e compagni.
“Siamo andati bene e sarà un qualche cosa sul quale continueremo a lavorare. Adesso abbiamo la struttura sulla quale costruire”.
Parlare di costruzione dopo il terzo ko consecutivo con la zona play-out che si allontana sempre di più sembra paradossale.
“Ci ha punito l’arrembaggio dei nostri avversari”.
Un manto erboso sul quale hanno avuto da ridire tutti. Campo pessimo, ma Casertana che a parte le lamentele del tecnico Ugolotti si è retta in piedi meglio dei costieri.
“All’inizio della gara non ci reggevamo in piedi – spiega l’allenatore -. Abbiamo perso dei palloni in uscita proprio per mancanza di appoggi. Questione tacchetti? Oggi era davvero difficile tenersi in piedi”.
Peso specifico della graduatoria che è enorme. Tecnico che dopo il summit della scorsa domenica torna sulla graticola e rischia il posto.
“Mi sento sempre in discussione – ribadisce Simonelli -. In questo lavoro nessuno non lo è mai stato. È normale”.
Sei i punti di distacco dalla salvezza passando attraverso gli spareggi una sorta di salto nel vuoto. Mai il trainer costiero ha voluto parlare di filotto e si conferma su questa linea.
“Adesso come adesso serve solo un miracolo. La classifica è davvero pesante. Il distacco aumenta e il morale di certo non è alto”.
Catania in corso d’opera è uscito dal campo con un profondo taglio alla gamba.
“Purtroppo son serviti punti di sutura. Vedremo quanto recuperarlo”.
In soldoni se Innocenti è sulla via del recupero si perde per il derby con l’Ischia sia l’ex Avellino che D’Anna espulso dall’arbitro per proteste nel finale.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!