Le pagelle del Sorrento: Musetti, Maiorino e Lalli i sufficienti

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Tutto parte dai piedi di Maiorino anche a Caserta (foto Penna)

Tutto parte dai piedi di Maiorino anche a Caserta (foto Penna)

Le pagelle del Sorrento post Casertana. Musetti, Maiorino e Lalli su tutti.

Polizzi 6: Rende il pomeriggio del Pinto meno amaro. Due buoni interventi, ma qualche incertezza sulla seconda marcatura casertana. La sfera passa tra un nugolo di gambe e si insacca all’angolino.
Benci 5.5: Un primo tempo da incubo, una ripresa nella quale tenta di riscattarsi, ma ci riesce a metà.
Pisani 5.5: Vederlo sdraiato a terra senza appoggi quando Mancino è libero davanti a Polizzi fa venire i brividi. In gara tutto sommato non demerita.
Caldore 5: Impacciato. Preso tra Agodirin e Baclet non la becca mai.
dal 1’st Imparato 6: Cavallo pazzo incoccia nella gara si. Ci mette cuore e gambe, non sempre lucido, ma si soffre di meno.
Canotto 5.5: Un primo tempo da spettatore non pagante. Ripresa nella quale è tra i più propositivi provandoci in un paio di circostanze.

Ancora a segno Musetti (foto Penna)

Ancora a segno Musetti (foto Penna)

D’Anna 4.5: La conseguenza di essere messo al centro di una mediana con fosforo e poca corsa lo porta allo sfinimento. Con il serbatoio ampiamente a riserva vede rosso per proteste.
Danucci 5: Non ci siamo. Il capitano prova a dare una scossa mentale ai suoi per impattare nella ripresa, ma a parte qualche semplice appoggio non inventa la traiettoria giusta.
Catania 4.5: Impalpabile per 30 minuti del primo tempo. Cerca di proporsi in veste di regista nella ripresa senza costrutto. Con i 10 punti di sutura rimediati il Sorrento sarebbe salvo.
dal 27’st Lalli 6: Ci mette grinta e determinazione, qualche apertura di quelle ok e resta in piedi a dispetto degli altri.
Pantano 5: Si becca una sveglia da Catania in occasione della prima rete, sulla quale non ha colpe dirette. Timoroso oltre il solito. Ha un brutto cliente Agodirin e cerca di tenere botta.
Dal 21’st Soudant 5.5: Ha la voglia, qualche tocco, ma ingolfa la trequarti limitando il genio di Maiorino.
Musetti 6: Un goal, tanto movimento, uno stop da antologia, ma il poco supporto non gli consente di servire l’assist vincete per il pari.
Maiorino 6:Quando esce dai blocchi per prendere palla ed inventare la Casertana mostra le sue pecche. Suo il tiro dal quale nasce la parata difettosa di Fumagalli per il tap-in di Musetti.
All. Simonelli 5.5: Aveva gli uomini per fare il 4-4-2, ma opta per il 3-5-2 offrendo campo all’avversario. Se contro la capolista manca l’approccio giusto è sintomo che qualche cosa non va. La ripresa con un semplice accorgimento si potrebbe addirittura pareggiare.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!