Massa Lubrense: Cappiello che regia, Cacace di cuore

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Cuore di Cacace per il Massa

Cuore di Cacace per il Massa

Le pagelle dei costieri al termine della sfida contro la Mariglianese.

Iaccarino 6: Deve sostituire Fiorentino e ci mette l’anima. Pronto in tre circostanze provvidenziale su Izzo nel secondo tempo, ,a pesa la disattenzione sulla rete che sblocca il match.
Cantilena 6: Parte piano, cerca di non complicarsi la vita e nella ripresa spinge di più.
De Stefano 6.5: Cuore e polmoni. Su tutto l’esperienza per rintuzzare e offendere. Se le azioni migliori nascono a sinistra il merito è anche il suo.
Cestaro 6: In ombra. Dovrebbe tirare il fiato, ma si sacrifica con tanto lavoro sporco. Sfiora il goal, ma regge nell’assalto finale degli ospiti.
Siniscalchi 6: A volte vuole essere troppo pulito. Gli capita una brutta gatta da pelare: Pastore, lui si veste da cane da gregge e lo guida lontano dalla porta.
Cappiello 6.5: Regista difensivo cerca con costanza la testa di Russo e la profondità di Aiello. Meglio in fase offensiva che in quella difensiva.
Iovino 5: Avrebbe sul piede la palla del pari, ma non la sfrutta. Le sue percussioni partono a rilento nel primo tempo quando il Massa arranca.
dal 14’st Volpe 5.5: Vorrebbe spaccare il mondo, ma finisce per perdersi spesso. Mette lo zampino sulla rete di Cacace.

Tiene  botta  Cappiello nelle vesti di regista difensivo

Tiene botta Cappiello nelle vesti di regista difensivo

Vinaccia 6.5: Chiedetegli tutto, ma non di costruire il gioco. Non è un fine regista, ma un abile incursore. Oggi si arma di squadretta e righello, ma il meglio lo fa quando si lancia negli spazi.
Russo 6: Sarebbe da 7 per come si carica la squadra sulle spalle, ma strappa la sufficienza per la mediocrità con cui si becca un giallo a dir poco grottesco.
Cacace 6.5: Esterno, interno, trequartista. Oggi svolge tutti i ruoli che gli chiede il mister con sacrificio. Quando gira la sfera all’incrocio di Di Costanzo si sblocca definitivamente.
dal 37’st Izzo sv.
Aiello 6: Ha 60 minuti di autonomia, ne finisce per giocare 89. Non sempre lucido, si gestisce e trova la rete da marpione dell’area di rigore.
dal 44’st De Maio sv.
All.: Gargiulo L. 6: Tutti sapevano che si doveva vincere. La paura prende il sopravvento nei primi 45 minuti, lui riesce ad incanalarla bene nella ripresa quando parte la rimonta.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!