Sant’Agnello, Guarracino:”Non partiamo sconfitti”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Confida in una grande prestazione dei suoi Antonio Guarracino

Confida in una grande prestazione dei suoi Antonio Guarracino

Era fondamentale vincere con la Palmese per il Sant’Agnello di mister Guarracino che adesso è atteso dalla prova Angri.
“La parola dice tutto – esordisce il tecnico costiero -. È un amarcord per me che con quella maglia ho conquistato una promozione”.
Una sfida che sulla carta propende tutta dalla parte degli uomini di Di Nola.
“Una sorta di Davide contro Golia, ma in partenza non si è mai battuti”.
Ripone grande fiducia nei suoi uomini Guarracino che ha finalmente potuto svolgere una settimana classica di allenamenti.
“Tra un infortunio ed un altro non è stato semplice. Adesso va meglio”.
I tre punti di domenica scorsa hanno inciso sulla classifica, ma il cammino verso la salvezza è ancora lungo.
“Mancano 12 punti – ammette il trainer bianco azzurro -. C’è maggiore tranquillità e raccogliere un punticino contro la corazzata grigio rossa sarebbe davvero ottimo”.
Un punto che potrebbe anche essere garantito dalla coppia di attaccanti formata di Arcobelli e Fiorentino.
“Si giocano il posto al 50% – conclude Guarracino -. Il sistema di gioco prevede una sola punta. Loro danno sempre l’anima e hanno sbagliato poco anche nelle gare in cui non sono andati a segno”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!