Massa Lubrense, Fiorentino:”Dietro ci gira male”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Fa autocritica Paolo Fiorentino (foto Pollio). Troppi i goal presi dal Massa

Fa autocritica Paolo Fiorentino (foto Pollio). Troppi i goal presi dal Massa

“Ne prendiamo davvero tanti”. Paolo Fiorentino commenta così il nuovo ko  del Massa Lubrense. Al di là della sconfitta, l’esperto portiere si trova ad essere l’ultimo della classe. Si, perché i nero azzurri sono la peggiore difesa del campionato.
“Beh di papere credo di non averne fatte”, se la ride l’estremo difensore, “Quest’anno ci gira davvero male”.
Allo Squitieri di Sarno si sapeva sarebbe stata ardua, ma c’è da mordersi le mani.
“Abbiamo fatto una buona partita contro una delle formazioni che punta al salto di categoria – spiega Fiorentino -. Non abbiamo fiorentino_derbyconcesso tanto e avuto le nostre occasioni”.
L’analisi della partita contro la truppa di Vitter conta anche la clamorosa occasione avuta da Volpe e non concretizzata ed il giallo del rigore.
“La nostra occasione di fare il 2-2 l’abbiamo gettata alle ortiche – si rammarica il portiere -. Poi c’è un rigore non dato ed uno molto dubbio subito. Quest’anno ne abbiamo avuti contro ben sette”.
Prossimo impegno la Mariglianese.
“Sono una squadra temibile – conclude Fiorentino -. Noi siamo una squadra che in casa si trasforma, ma siamo consapevoli che possiamo vincere contro tutti e perdere contro tutti”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!