Pantano:”Sorrento servono risultati per classifica e morale”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Giordano Pantano (foto Penna) cresce come il Sorrento

Giordano Pantano (foto Penna) cresce come il Sorrento

“Fare una bella striscia di risultati è importantissimo per classifica e per il morale”.
Giordano Pantano è il volto giovane del Sorrento targato Simonelli. Con tanta applicazione l’ex Pro Patria si è guadagnato una maglia da titolare nel 3-5-2 nel momento migliore dei costieri.
“E’ solo una coincidenza” si schernisce il difensore catanese, “Io mi son fatto trovare pronto quando il mister ha chiesto il mio apporto”.
70 presenza tra i professionisti, un bagaglio di esperienza niente male per un ’92 che sembra avere la lungimiranza di un anziano.
“Guai a guardare la classifica ed abbassare la guardia – commenta Pantano -. Dobbiamo ricordare da dove arriviamo e non fermarci per bloccare il cammino che abbiamo intrapreso”.
Con il professore di Saviano è entrato in punta di piedi nell’undici titolare. Tre gare consecutive nelle quali ha fatto il pendolino sull’out di sinistra.
“Gara dopo gara ho fatto bene ed il mister mi ha riconfermato di volta in volta – spiega l’esterno -. È un caso che abbia fatto bene io, perché abbiamo fatto bene tutti sacrificandoci per la causa”.
Da Chiappino a Simonelli l’undici rossonero sembra aver appreso la cattiveria giusta per affrontare gli avversari da bravi bucanieri.
“Il mister ci dà grinta. Ogni allenamento è sempre intenso e pieno. Non ci dà tregua. Attenzione sempre altissima e di conseguenza te la ritrovi in campo la domenica”.
Questa la ricetta con cui l’ex allenatore del Benevento ha rivoltato come un calzino la sua squadra.
“Nessuno ha il posto fisso. Diamo il massimo in allenamento perché vogliamo giocare – evidenzia Pantano -. Ci “scanniamo” come dice il mister perché una maglia da titolare è importante”.
Al Lotti di Poggibonsi andrà in scena una gara nella quale tutto sarà possibile. Toscani con una delle migliori difese casalinghe, Sorrento con la migliore esterna.
“Beh potrebbe essere una gara bloccata nella quale useremo le nostre armi per vincere uno scontro diretto e metterci dietro i nostri avversari”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!