Gargiulo:”Massa dobbiamo svegliarci”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Punta tutto sulla testa mister Gargiulo

Punta tutto sulla testa mister Gargiulo

“Tutto quello che viene è positivo”.
Luigi Gargiulo sa bene che contro la Sarnese ottenere punti sarà difficile, ma di fondamentale importanza per la corsa alla salvezza.
“Contro le prime della classe è stimolante e un piacere per i calciatori – spiega il tecnico -. Sappiamo bene sarà difficile, ma servono punti. Uno o tre? Basta farne”.
Conscio delle difficoltà contro i granata di Vitter, il tecnico costiero dovrà fare di necessità virtù.
“Abbiamo dei problemi di formazione come li hanno loro – sottolinea Gargiulo -. I loro non sono paragonabili ai nostri. Domenica mi hanno colpito, ma considerando le tante assenze non so cosa aspettarmi”.
Un campionato che alle prime e in coda vieta passi falsi. Ogni gara una corrida.
“Campo largo che potrebbe essere un’arma in più per la Sarnese. Con tutti i problemi restano forti”.
In difesa si balla e tanto. 8 goal fatti e 8 subiti un problema di difficile soluzione.
“Lo sappiamo e sta diventando un problema, ma adesso sembra più un problema individuale. Dobbiamo svegliarci”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!