FC Sant’Agnello: “Attenti a quei due”…ma non solo ! La “tradizione” della “cantera” biancazzurra.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Francesco Nardo e una formazione dei "Giovanissimi" 2013-14

Francesco Nardo e una formazione dei “Giovanissimi” 2013-14

Oramai non è più una novità, come “al solito”  il Footbal Club Sant’Agnello in evidenza nelle categorie giovanili : proprio questo il valore aggiunto di tutto ciò, e cioè il rinnovarsi di una vera e propria “tradizione” , un costruire sempre nuove fondamenta all’impianto societario dell’accoppiata Negri-Guarracino. Attenti quei due dunque, ma non solo !
Infatti il vero ingrediente principale è proprio l’ottimo staff tecnico della compagine biancazzurra, a tutti i livelli: ciò consente di essere competitivi a confronto con realtà calcistiche di assoluto rilievo nel panorama calcistico a livello di competizione “regionale”.
Francesco Nardo , è il tecnico (ma forse è più appropriato il termine “istruttore”) della squadra “Giovanissimi”, classe 1999, che è attualmente al 2° posto nel proprio girone, e pertanto in piena zona play-off;  la trasferta ad Agropoli, nell’ultima partita disputata, ha fruttato un ottimo 2 – 2. Il tecnico di Vico Equense non nasconde la propria soddisfazione per i risultati finora conseguiti : “I  miei ragazzi, mi danno una grande soddisfazione, soprattutto quando vedo assimilati i concetti di gioco e il mio modo di vedere questo bellissimo sport: per tutti voglio citare tre giovanissimi proprio di Vico Equense, che ho notato personalmente e portato nella “cantera” del Sant’Agnello: Romano, Ferraro e De Simone, ma un “bravi” va sicuramente a tutti quanti !”
Giuseppe Cappiello è invece l’allenatore della squadra “Allievi”, che gravita a centro classifica. La sua è una formazione “in prospettiva” in quanto pressocchè tutto il gruppo appartiene alla classe 1998 , mentre la categoria prevede la partecipazione dei nati fino al 1997: è una semina il cui raccolto vi sarà, sicuramente, il prossimo anno.
E veniamo alla categoria Juniores, gestita direttamente da superAntonio Guarracino, che, come oramai consuetudine, primeggia nel proprio girone: si tratta di vero e proprio serbatoio dal quale il “vulcanico” (così ribattezzato dal nostro Josè Astarita), attinge regolarmente talenti da inserire in prima squadra.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!