Sant’Agnello: Quanto pesano gli infortuni

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Inizia a pesare il ko di Giuseppe Di Donna leader della difesa del Sant'Agnello

Inizia a pesare il ko di Giuseppe Di Donna leader della difesa del Sant’Agnello

Tre gare nelle quali il Sant’Agnello ha subito 9 reti. In pratica nel girone di ritorno sono bastati solo 270 minuti alle avversarie dei bianco azzurri per infilare nella porta della squadra di Guarracino tutte le reti subite nell’intero girone di andata.
Problemi che sembrano essere tutti focalizzati sull’assenza della coppia Uliano – Di Donna.
Il doppio infortunio che ha colpito il pacchetto arretrato della compagine del presidente Negri pesa come un macigno sul percorso del girone di ritorno.
Per il portiere ed il centrale stesso ko: stiramento.
Situazione che si protrae dalla prima sfida contro la Pro Scafatese.
In quel dell’agro Di Donna nella ripresa va ko. Problema muscolare per lui. Gli esami evidenziano una lesione.

Ko anche Uliano vero baluardo di inizio sagione

Ko anche Uliano vero baluardo di inizio sagione

Scelta che ricade su Sessa. In coppia con Gargiulo il classe ’93 non sfigura con la Libertas, ma il Sant’Agnello ne becca tre. Uliano, infatti, nel riscaldamento si infortuna ed in porta esordisce il giovane Cuomo.
La linea verde non paga in questo scorcio di stagione.
Neppure la coppia Sessa – Scippa riesce ad arginare le folate dei nero azzurri del Massa che ne rifilano 4 ai bianco azzurri.
Nell’impegno interno con la Palmese ci sarà da ritornare sul binario giusto, perché la solidità difensiva è la strada che aveva consentito ai costieri di diventare protagonisti nelle prime 15 gare della stagione.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!