San Giovanni Battista: il vento di Checco Apuzzo abbatte il Rea Romano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

sgb Il San Giovanni Battista ritrova la strada della vittoria, nella partita casalinga contro il Rea Romano, ostica formazione di Taverna Nova (Casalnuovo), già stabilmente fin dall’inizio del campionato, nelle parti nobili della classifica. Il matchè stato fortemente condizionato dal  vento di scirocco, che spazzava il manto sintetico del Massaquano, cosicchè nella prima frazione di gioco, avara di vere e proprie occasioni da rete, sono stati proprio i ragazzi di mister Barbagallo (con il vento a favore) a rendersi più pericolosi, in particolare con Stasio e Di Nunzio. Nel secondo tempo, le formazioni in campo tentano più concretamente la via della rete: tra il 65° e il 75° è ancora Di Nunzio, in d ue occasioni ad impegnare l’ottimo D’Urso. Nell’ultimo quarto d’ora è la squadra di casa che insistentemente cerca la via della rete, schiacciando nella propria metà campo i casalnuovesi : al 77° il giovane Giuseppe Cioffi batte a colpo sicuro a pochi metri dalla porta, ma Capasso devia miracolosamente in angolo. Il SGB non demorde: gli sforzi vengono premiati a pochi minuti dal termine, al 82° quando Checco Apuzzo  dal limite impegna ancora l’estremo giallorosso,  che si dimostra questa volta  insicuro con la palla che sfugge e si deposita lentamente, complice proprio il vento, beffarda in rete. Poco dopo, mentre gli ospiti sono protesi in attacco, è ancora Checco Apuzzo a concretizzare il più classico dei contropiedi, con uno splendido diagonale che si insacca imparabilmente alle spalle del portiere ospite.
La squadra di mister Rudy Vanacore , pur vittoriosa  rimane sicuramente ancora ben lontana dal poter esprimere appieno le proprie potenzialità, specialmente in attacco, dove le due punte in campo oggi, rappresentano un lusso per la categoria, con il diciottenne Gianni Cioffi (neo acquisto, già titolare in pianta stabile nel FC Sant’Agnello in Eccellenza) e lo stesso Checco Apuzzo, oggi determinante.

Campionato Reg. II categoria girone F
SAN GIOVANNI BATTISTA – REA ROMANO     2  –  0

San Giovanni Battista: D’Urso, Cioffi C. , Parlato, Guida, Celentano, Di Paola, Cioffi Giu. (88° Guida L. ), Esposito (75° Apuzzo F. ), Cioffi Gio. (85° Coppola), Apuzzo C. , Caccioppoli – allenatore  Vanacore

Rea Romano: Capasso, Marigliano, Iaccarino, Giannone, Evangelista, Esposito D. (70° Manzo), Galati, Iossa, Di Nunzio (80° Manna), Esposito A.,  Stasio –  allenatore Barbagallo

Arbitro: Salvati di Nocera Inferiore
Ammoniti: Cioffi Giu. (SGB), Iaccarino, Di Nunzio (RR)
Espulsi: //
Note: vento forte, spettatori 40 circa

® riproduzione riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!