Massa – Sant’Agnello la sagra del goal

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il goal del momentaneo 3-2 di Arcobelli

Il goal del momentaneo 3-2 di Arcobelli

Guarracino l’aveva anticipato, “Sarà un derby spettacolare”, alla fine ha avuto ragione il tecnico del Sant’Agnello, ma a festeggiare al termine della contesa è il Massa di Gargiulo.
Una gara nella quale le sei reti sono il corollario solo ed esclusivamente delle giocate dei singoli. Il bel gioco lo ha distrutto Eolo.
Protagonista assoluto il vento che ha sferzato sul Cerulli per l’intera durata della sfida.
Ci sono tutte le attrazioni del circo. I leoni (Macarone e Vinaccia), gli acrobati (Gargiulo e Cacace) i giocolieri (Russo e Arcobelli). I domatori (Gargiulo e Guarracino) sono in grande spolvero.
Un match nel match per i due tecnici che si conoscono e sanno come mettere in evidenza le pecche degli avversari.
Quando Cacace si beve Savarese ed appoggia ad Aiello a fare festa sono i tifosi di casa.
Una scossa per il Sant’Agnello.

Russo dopo il 2-1

Russo dopo il 2-1

La squadra bianco azzurra aumenta il ritmo e fa la partita. Il Massa complice le sei reti subite nelle prime due uscite si copre.
A metà frazione il crack nell’andamento della sfida. Cantilena commette fallo di mano. Capitan Gargiulo dal dischetto non lascia scampo a Fiorentino che tocca, ma non evita il pari.
Guarracino è una furia sprona i suoi sino al triplice fischio ed oltre.
Con il miglior mediano per tutti che è Eolo, la sfida viene spezzata dall’episodio. La fortuna strizza l’occhio ai padroni di casa. Da una punizione di Ferrara nasce il tocco di Russo che lascia di sasso Cuomo.
Aumenta la difficoltà del match per il Sant’Agnello. La barca inizia a fare acqua. Il tecnico corre ai ripari, ma dopo tre minuti ennesima giocata di Russo che mette Cacace in condizione di calare il tris.
Sarebbe un colpo che atterrebbe un toro, ma non il Sant’Agnello. Spirito battagliero, squadra che cerca di giocare e fiammata che riapre tutto a 12 minuti dalla fine. Gargiulo-Ferraro-Arcobelli, tutto veloce e bello per il 3-2.
Eolo non molla la presa, ma soffia a vantaggio del Massa che quando è in difficoltà si affida a lui facendo viaggiare il pallone per via aerea lungo negli angoli.
I bianco azzurri provano a giocare ai fianchi, ma la difesa tiene botta e nel finale il massese Vinaccia piazza la zampata del 4-2 che fa calare il sipario sulla sfida.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!