Speciale derby: La parola al ds Guglielmo Ricciardi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
L'ex ds del Gladiator Guglielmo Ricciardi

L’ex ds del Gladiator Guglielmo Ricciardi

“Massa con i singoli, Sant’Agnello di squadra”.
Guglielmo Ricciardi, ex direttore sportivo del Gladiator, vede così il derby di sabato al Marcellino Cerulli.
“Sono le partite più facili da preparare per un tecnico – spiega l’x responsabile del settore giovanile del Sorrento -. Si deve focalizzare l’attenzione sulla tecnica e sulla tattica, le motivazioni vengono da sole”.
Dati alla mano ci sarà una squadra che segna di più (Massa), un’altra che difende alla grande (Sant’Agnello).
“I numeri e le statistiche per questa gara non servono . Succede spesso che chi parte svantaggiato possa fare il colpo e poi perdere alla prossima. Tutto potrebbe dipendere dalle motivazioni che hanno in più i ragazzi del posto che giocano nel Massa e nel Sant’Agnello”.
Ad entrare nel dettaglio Guglielmo Ricciardi mette in evidenza i pregi delle due compagini.
“Il Massa ha un Russo su tutti. Lui poteva essere ancora utile al Vico Equense. In Eccellenza è sprecato. Il Sant’Agnello ha Guarracino. Il tecnico ha svolto un lavoro determinante per far crescere la società e il gioco della squadra”.
Piatti della bilancia a confronto il dirigente della terra delle sirene sa dove c’è il peso maggiore.
“A Guarracino dico di tenere d’occhio Russo – conclude Ricciardi -. Lui può far propendere l’ago della bilancia dalla parte del Massa”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!