Massa Lubrense, Gargiulo:”Cara difesa così non va”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Ancora un match senza punti per mister Gargiulo

Ancora un match senza punti per mister Gargiulo

“Partita brutta e nonostante tutto siamo riusciti a fare due goal”.
Mastica amaro mister Gargiulo. Il girone di ritorno recita un doppio 2-3 per il Massa Lubrense. Una squadra che sembra zemaniana, ma che non riesce a fare punti.
“Abbiamo gettato via punti importanti in due gare giocate in modo inverso: ottima con la Virtus Scafatese, pessima con il Faiano”.
A Pontecagnano incide anche il fattore campo.
“Non vorrei che fosse una scusa, perché dobbiamo eliminarle tutte sino alla fine del campionato – spiega il tecnico -. L’avevamo impostata per giocare come si deve, ma è stato un match brutto deciso dagli episodi”.
Nero azzurri che non sono riusciti a sfruttare la superiorità numerica.
“10 minuti in cui ci abbiamo provato, ma beccato un goal evitabile”.
Il monito dell’allenatore è tutto per la difesa.
“Abbiamo fatto 10 reti e subite altrettante nelle ultime 5 gare – tuona Gargiulo -. Dietro si deve capire che è tutto zona rossa ed aumentare la cattiveria agonistica. Non è pensabile per una squadra che punta alla salvezza un ruolino di marcia così”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!