Sorrento, D’Orsi conferma: “L’accordo è vicino. Domani l’incontro decisivo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Raffaele D'Orsi

Raffaele D’Orsi

E’ ad un passo dal materializzarsi lo scambio tra Spal e Sorrento che porterà in rossonero il difensore Raffaele D’Orsi e alla società estense l’attaccante Giancarlo Improta.

A confermare l’indiscrezione rilanciata dal portale di Ferrara, teleestense.it, è lo stesso difensore salernitano che ai nostri microfoni svela quanto il suo matrimonio con il Sorrento sia vicinissimo: “Siamo ai dettagli – conferma il centrale classe 1991. – L’interesse dei rossoneri nei miei confronti è stato forte fin dai primi contatti e ben si è sposato con la mia volontà di cambiare aria dopo essere stato messo alla porta dalla Spal”.

Il giovane stopper di Roccapiemonte è atteso domani mattina dai dirigenti costieri per limare gli ultimi dettagli e mettere nero su bianco al contratto che lo legherà al sodalizio costiero: “Non credo ci saranno problemi – chiude D’Orsi. – Ma non voglio e non posso sbilanciarmi: parlerò solamente dopo la firma”. L’operazione è stata curata dall’agente  Candido Fortunato.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!