Sant’Agnello, Guarracino:”Un rigore inventato”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Mister Guarracino non manda giù il rigore che ha concesso alla Pro Scafatese di impattare

Mister Guarracino non manda giù il rigore che ha concesso alla Pro Scafatese di impattare

“Siamo stati in difficoltà 20 minuti poi tutto è filato via liscio”.
Guarracino piazza un’analisi secca della gara contro la Pro Scafatese. Un 2-2 che lascia tantissimo amaro in bocca al mister del Sant’Agnello al termine di una partita che i suoi ragazzi hanno disputato con grande applicazione.
“Alla fine l’infortunio di Lupacchio ci ha fatto saltare i piani del pregara – spiega il tecnico -. Dopo è venuto il goal su palla inattiva, mentre siamo cresciuti noi”.
Giallo blu che hanno agguantato il pari su rigore nel finale dopo essere stati rimontati.
“Non ci hanno mai tirato in porta dopo il primo vantaggio. Nel finale siamo stati ingenui noi nel regale il corner da cui è scaturito il rigore, che per me è un regalo della Befana”.
Prende una posizione netta in merito alla decisione del direttore di gara l’allenatore bianco azzurro. Un Sant’Agnello che continua a viaggiare bene in classifica, ma che non riesce a staccarsi con decisione dai play-out sempre a poca distanza.
“La distanza sarebbe stata il modo giusto per allontanarci dalla quintultima posizione – conclude Guarracino -. Va bene anche così. Guardiamo avanti”.
In avanti, ma di poco si gode il suo Arcobelli il trainer santanellese.
“Sono contento per lui. Un’altra doppietta, sette reti in campionato, tre in Coppa. Sono felice per come si è integrato e per il contributo che ha dato”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!