Mercato, il Sorrento scruta Messina: piacciono Gherardi, Lasagna e Guadalupi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Alessandro Gherardi

Alessandro Gherardi

In attesa di ricevere una risposta definitiva dall’ex capitano del Benevento, Emanuele D’Anna, che si è concesso la classica pausa di riflessione per meglio valutare la proposta ricevuta, alla quale, negli ultimi giorni, si è affiancata anche quella dell’Aversa Normanna di Nello di Costanzo, il Sorrento continua a setacciare il mercato alla ricerca degli uomini giusti che aiutino capitan Danucci e compagni a fare il tanto agognato salto di qualità che permetta ai rossoneri di staccare il pass per la prossima Lega Pro unica.

In quest’ottica, negli ultimi giorni, i dirigenti rossoneri hanno rivolto le proprie attenzioni oltre lo “Stretto”, segnatamente in casa del Messina del patron Pietro Lo Monaco, alle prese, dopo l’arrivo di Gianluca Grassadonia, con un’importante rivoluzione. Tra i calciatori messi sull’uscio della porta dalla società peloritana, il Sorrento sta vagliando con attenzione i profili di Alessandro Gherardi, Fabrizio Lasagna e Mirko Guadalupi.

Gherardi è un esterno offensivo mancino classe 1988. Nella scorsa stagione ha vestito la maglia della Nocerina dell’ex direttore sportivo costiero Marcello Pitino, che lo acquistò dal mercato degli svincolati dopo il fallimento della Triestina, società con la quale, in serie B, aveva collezionato 10 presenze. Sul centrocampista nativo di Pontedera, oltre all’interesse del Sorrento, c’è però da registrare anche il corteggiamento della Carrarese.

Folta è anche la concorrenza per arrivare a Mirko Guadalupi. Il ventiseienne trequartista brindisino è, infatti, seguito anche da

Fabrizio Lasagna, qui con la maglia dell'Avellino

Fabrizio Lasagna, qui con la maglia dell’Avellino

Vigor Lamezia e Cosenza. Su di lui il Sorrento resta vigile, così come per Fabrizio Lasagna: l’attaccante ex Casale e Paganese, messo anche lui ai margini del progetto tecnico di Grassadonia, piace al tecnico rossonero Giovanni Simonelli per la sua duttilità. Il classe 1988, infatti, oltre ad essere utilizzabile come punta centrale, rende anche da esterno destro.

Prima di sferrare l’affondo finale, però, il Sorrento è obbligato a sfoltire la rosa. In questo senso, gli indiziati maggiori a fare le valigie per far posto ad uno tra Guadalupi e Lasagna sono i colleghi di reparto Improta e Chinellato.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!