Un rigore dubbio fa infuriare il Sant’Agnello

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Non basta un doppio Arcobelli

Non basta un doppio Arcobelli

Vede sfuggire una vittoria meritata al fotofinish il Sant’Agnello di mister Guarracino. Un dubbio rigore concesso alla Pro scafatese fa infuriare il tecnico dei costieri e permette alla squadra di Citarelli di impattare. Un punto più utile ai bianco azzurri e non ai canarini alla disperata ricerca di vittorie per accorciare le distanze dalla vetta.
Sono i padroni di casa, che premono fin dai primi minuti, a passare in vantaggio al 21’, con un preciso colpo di testa di Paragallo. La Pro sembra poter puntare al raddoppio, ma in chiusura di tempo un errore di Velotti regala ad Arcobelli la palla dell’1-1.
I santanellesi approfittano dello sbandamento dei canarini e a inizio ripresa firmano il ribaltone, ancora con Arcobelli. La Pro Scafatese allora prova il forcing, premiato solo nel finale, quando i locali ottengono un rigore che Teta trasforma nel 2-2, che regge fino al triplice fischio.

Pro Scafatese – Sant’Agnello 2-2

Pro Scafatese: Nasta 6, Starita 6, Incitti 6, Pepe 6, Paragallo 6.5, Velotti 5.5, Avagliano 5.5 (27’st Romano 6), Spera 6, Agata 6, Teta 6.5, Guadagnuolo 6. All. Citarelli 6.
Sant’Agnello: Uliano 6.5, Savarese 6, Scippa 6, De Maio 6.5, Sessa 6 (1’st Palladino 6), Di Donna 6, Macarone 6, Serrapica 6.5, Arcobelli 7 (30’st Gargiulo sv), Ferraro 6 (32’st Chierchia sv), Salemme 6. All. Guarracino 6.
Arbitro: Foresta di Nola 6.
Reti: 21’pt Paragallo, 43’pt e 1’st Arcobelli, 40’st rig. Teta.
Note: spettatori 100 circa. AmmonitI Macarone, De Maio e Gargiulo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!