Eccellenza: Il 2013 delle costiere

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
2013 da incorniciare per il Sant'Agnello di mister Guarracino

2013 da incorniciare per il Sant’Agnello di mister Guarracino

Si chiuderà domani un 2013 che è stato ricco di soddisfazioni per le costiere.
Una promozione, e due salvezze conquistate con merito per le compagini della terra delle sirene.
Il Vico vince il campionato dopo una sfida durata quasi 12 mesi contro il Torrecuso. Il Massa da sorpresa nella passata annata deve confermarsi, il Sant’Agnello è la matricola terribile.
Un plauso alle squadre ed alle società.
Il Vico di D’Auria vince anche nelle sedi di tribunale. Il ricorso sul caso Teta ha fatto scuola. Tre gradi di giudizio per poter esultare. Un’estate trascorsa tra lati e bassi, poi dopo tanto penare la scomparsa dello storico sodalizio della cittadina porta d’ingresso della penisola. L’Invicibile Armada di Sorianiello aveva messo una pietra sulla stagione dopo il sacco in terra sannita firmato Tufano.
La rivoluzione di febbraio, una squadra ex novo che ha retto botta sino alla fine e poi confermato il suo predominio anche nelle aule del tribunale.

Tra alti e bassi il 2013 del Massa Lubrense di Gargiulo

Tra alti e bassi il 2013 del Massa Lubrense di Gargiulo

Il Massa di mister Gargiulo è partito in sordina. Nessun clamore, obiettivo salvezza, ma a metà del girone di andata tutto sembrava possibile. Un ritorno con molti bassi e pochi alti per la truppa di mister Gargiulo giunta alla salvezza con largo anticipo mettendo in mostra un Aldo Marino impressionante e vicino a quota 20 reti in stagione.
Il Sant’Agnello si affacciava all’Eccellenza da novizia. Per la compagine del presidente Negri è stato un 2013 dalle grandi emozioni. Un team fondato sul vivaio questa la ricetta di Guarracino che i suoi calciatori li ha seguiti passo dopo passo nel settore giovanile.
Un girone di ritorno giocato alla grande con una rimonta in classifica che ha portato i bianco azzurri da cenerentola a squadra confermata nella categoria in carrozza.
Le prime 15 gare della nuova stagione hanno sancito la maturità calcistica di una squadra che avrà un futuro. La ciliegina sulla torta il primo posto in solitaria nella particolare classifica della miglior difesa del girone B di Eccellenza.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!