Volley Serie C/F Gimel: parola all’opposto Mastellone

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
945393_10201248005350976_2140310427_n

Mastellone, il numero 22 della Gimel S.Agata

Massa Lubrense – Il 2013 volge ormai al termine. Un anno carico di successi, conferme, novità, delusioni ed imprevisti per la Gimel Polisportiva S.Agata. Un anno biancoblu “pieno”, nel bene e nel male. Tra un panettone e l’altro, mentre le ragazze di coach Nica continuano ad allenarsi alla Pulcarelli, è tempo di bilanci.

Parola all’opposto Ilaria Mastellone, consolidata riferimento in attacco per la compagine biancoblu.

Il jolly della Gimel esordisce con un’analisi dell’attuale stagione santagatese: “Il campionato è stato un percorso fatto di alti e bassi: prestazioni eccellenti alternate a vere e proprie partite da dimenticare. Abbiamo lasciato per strada punti importanti, soprattutto in partite nelle quali potevamo imporre tranquillamente il nostro gioco. Un miglioramento di base credo ci sia stato, soprattutto in termini tecnico-tattici. Ma abbiamo ancora tanto da lavorare in tutti i reparti, dalla ricezione fino all’attacco”.
Mastellone esamina il punto debole delle biancoblu: “Quello che penso ci penalizzi maggiormente, in determinate situazioni, è il fattore “testa”. I passi falsi commessi credo siano stati spesso il risultato della nostra traballante mentalità vincente. Ci stiamo lavorando come squadra e nell’individualità”.

In difesa alla Pulcarelli

In difesa alla Pulcarelli

La novità dell’attuale campionato è stata senza dubbio il cambio di allenatore. In realtà per Mastellone si tratta di un ritrovamento, in seguito alla stagione 2010-11. Coach Nica  arruolò il numero 22 santagatese, in quel di Castellamare, come seconda palleggiatrice per il campionato di B2. “Con Peppe personalmente mi trovo benissimo – continua Mastellone –  è stato importante soprattutto in termini motivazionali. Spesso  i cambiamenti servono proprio a dare una scossa e devo dire che quest’anno mi sembra di aver ritrovato stimoli molto forti. Già conoscevo il suo modo di allenare: gli allenamenti sono intensi, ma molto gratificanti!”.
In attesa di nuove sfide, occhi puntati sull’orizzonte per l’attaccante biancoblu: “Cerchiamo sempre di unirci e di impegnarci al massimo per poter migliorare. Siamo fortunate perché alla base della squadra ci sono saldi e sinceri legami di amicizia. In situazioni di difficoltà, quando c’è da sudare e lottare, possono essere fondamentali. Speriamo che Babbo Natale nel suo sacco abbia riposto per noi un nuovo anno ricco di successi e vittorie, che siano in grado di emozionare e di far battere mani e cuori!”.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!