Promo/M, Fortitudo beffata nel finale

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Foto di Raffaele Federico

Foto di Raffaele Federico

Nell’ ottava giornata del campionato di promozione maschile, la Fortitudo Sorrento fallisce anche il quarto tentativo per la conquista della prima vittoria stagionale in trasferta, ed è costretta ad ingoiare un boccone troppo amaro, perché stavolta i due punti sono sfuggiti di mano proprio allo scadere. La sconfitta contro il Tilgher Ercolano ha il sapore della beffa, una sfida in cui i ragazzi di coach Marino hanno dato veramente il massimo ed hanno combattuto fino all’ultimo punto per tornare a casa con il bottino pieno.

I costieri segnano il primo centro del match con la firma di Celentano che tiene in partita il gruppo rispondendo prontamente ai canestri avversari. Il primo periodo è, però, privo di particolari emozioni e si conclude, con i padroni di casa in vantaggio di cinque lunghezze. Nel secondo quarto l’Ercolano si impossessa della palla a spicchi e va continuamente a segno, raggiungendo quota +10.
La reazione sorrentina non si fa attendere, e prima con Rossi poi con la coppia Peraino ed Esposito G., si conclude la seconda fase di gioco in parità. Stessa storia si ripropone nel terzo quarto, con i locali che si portano nuovamente a +8 e gli avversari che si rimettono in corsa ancora una volta con Peraino che firma il canestro del 52-52. Peraino è l’autentico man of the match e trascina il gruppo addirittura sul +5 ma, nei minuti finali, si assiste ad una lotta a viso aperto che però favorisce la squadra di casa.

Si torna ancora una volta a mani vuote, stremati, e con il morale basso ma con la consapevolezza che, con una maggiore dose di aggressività e cinismo si può sicuramente conquistare qualche soddisfazione in più.
Di conforto, sono state le parole che il coach ha voluto rivolgere ai suoi ragazzi, dimostrandosi orgoglioso e soprattutto fiducioso di poter ottenere risultati importanti per il tanto impegno, la gran voglia di fare e la passione del gruppo. Nella prossima gara casalinga, prima della pausa natalizia, si ospiterà la Virtus Neapolis, prima della classe.

Campionato Promozione

Tilgher Ercolano – Fortitudo Sorrento 73-71 (20-15; 37-37; 53-53) Esposito N. 4, Peraino 24, Gargiulo M. 2, Montuori 7, Rossi 9, Esposito G. 17, Celentano 8, Amato, Somma, Grimaldi n.d. All.Marino.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!