Aiello-Cacace Massa fuori dai play-out

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La rimonta è servita con la rete del capitano Cacace

La rimonta è servita con la rete del capitano Cacace

Pesca il jolly allo scadere il Massa Lubrense targato Luigi Grgiulo. Vittoria di rimonta contro una diretta concorrente e classifica che inizia a farsi meno pericolante.
Un Massa brutto troppo brutto per 45 minuti che si blocca al lancio lungo. La Calpazio di contro tiene botta, vuole vincere e attanaglia ogni pallone.
E’ una corrida. Tutti vedono rosso, ma ne risente lo spettacolo offerto sull’altare del risultato.
Un tuono. Suono secco  ed assordante la rete di De Cesare. L’attaccante cilentano sfrutta un lancio dalle retrovie e fredda Fiorentino con la difesa colpevolmente ferma.
Preso lo schiaffo la truppa nero azzurra non si sveglia. Il tempo ci sarebbe pure, ma di reagire veramente non se ne parla.
Si discuterà poi, ma Gargiulo alla fine la sfanga.
Nella ripresa dentro un difensore puro Siniscalchi per Cappiello.
I costieri sono ben svegli. Negli spogliatoi è squillato il campanello giusto.
Calpazio che bada a tenere botta e chiudere varchi. Nero azzurri che avrebbero voglia di trovare nel guizzo di Russo la giocata per cambiare il volto del match.
Il grimaldello è espulsione di Minella.
Il rosso al numero capovolge la gara.
In praticala contesa si trasforma in una sorta di assedio pilotato. Calpazio che non riesce a rifiatare e Massa che spreca.
Russo centra la traversa, De Maio spreca da facile posizione e le velleità di inizio gara iniziano a diventare fantasmi. A sei dalla fine Aiello trova la verticale giusta, piazza la palla in diagonale e rimette tutto in equilibrio.
Non arretra il baricentro il Massa che carica a testa bassa. Il rosso lo vede ovunque l’undici di Gargiulo che prende d’assedio la Calpazio. Capitan Cacace allo scadere dei 45 minuti regolamentari fredda ancora Bufano e porta i suoi un passo più dell’inferno.

Calpazio – Massa Lubrense 1-2
Calpazio: Bufano 6, Iuliano 6 (42’st Di Marco sv), Minella 5, Mantera 6, Di Poto 6, Di Falco 6, Discepolo 6, De Falco 6, De Cesare 6.5 (24’st D’Angelo M sv), Ariete 6.5, Frunzo 6. A disp.: Calamusa, Vicedomini, Vertullo, D’Angelo R., Guerriero. All.: Balzano.
Massa Lubrense: fiorentino 6, Cantilena 6, Apreda 6, Cappiello 6 (1’st Siniscalchi 6), De Luca 6, Cuomo 6 (30’st De Maio sv), Iovino 6 (25’st Volpe 6), Vinaccia 6.5, Russo 6.5, Cacace 6.5, Aiello 6.5. A disp: Iaccarino, Gargiulo R, Di Palma, De Gregorio. All.: Gargiulo L 6.5.
Arbitro: sig. Caputo di Benevento 6
Marcatori: 17’pt De Cesare (C),  39’st Aiello (M), 44’st Cacace (M).
Note: Ammoniti: Iuliano, Discepolo, De Cesare, Frunzo, D’Angelo R., Di Marco, Vinaccia, Cacace. Espulso: 20’st Minella.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!