Sorrento, parla il presidente Durante:”A gennaio gli innesti giusti”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Sorrento Parla il presidente Durante (foto Penna)

Sorrento Parla il presidente Durante (foto Penna)

“Sono sconfortato. In casa non riusciamo a vincere sarà una maledizione”.
Paolo Durante presidente del Sorrento commenta così il nuovo ko interno della squadra costiera.
“Sto pensando anche di far benedire il campo” se la ride il massimo dirigente costiero, che tornando serio “Ci manca qualche cosa rispetto alle altre”.
Un  qualche cosa che pesa sul cammino dei rossoneri. La classifica consente alla truppa di Simonelli ancora la chance di rientro in zona play-out. La distanza è minima 5 punti e tutti recuperabili.
“Il tecnico ha portato una ventata di ottimismo e siamo riusciti a vincere in trasferta, manca il successo in casa e dobbiamo fare presto a ritrovarlo per cercare di non perdere il professionismo” evidenzia il presidente.
Un Sorrento che a tratti pare essere la brutta copia di se stesso. Involuto e pauroso perde di vista quello che è l’obiettivo finale: la salvezza. Una salvezza che per essere conquistata dovrà portare in dote dei rinforzi a gennaio.
“A breve avremo una nuova riunione per cercare di fare il punto della situazione e con il tecnico mirare agli innesti giusti per chiudere un cerchio e migliorare la classifica attuale”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!