II Divisione B – 15 giornata: “Il punto dell’ esperto” Josè Astarita

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

josèSolitamente, le interviste le scrive lui. Stavolta, però, José Astarita, il direttore della nostra testata, sveste i panni del cronista e indossa quelli dell’opinionista per dare il suo punto della situazione in casa Sorrento e, in generale, del girone B della Seconda Divisione.

José, domenica per il Sorrento è arrivato l’ennesimo stop casalingo. Da cosa è dipeso questo ko contro il Messina del nuovo allenatore Gianluca Grassadonia?

“Si è perso nel momento sbagliato e contro l’avversario sbagliato. Era fondamentale dare continuità ed il Sorrento non ci è riuscito. Questo è il limite maggiore di una squadra che deve trovare almeno due risultati consecutivi onde evitare di precipitare sempre più a fondo”.

L’avvento di Simonelli sembrava aver dato alla squadra la scossa giusta per risalire la china. La sconfitta contro i siciliani, invece, ha fatto riaprire le polemiche contro l’allenatore di Saviano. Tu come giudichi questo suo inizio?

“Ha iniziato con vittoria ed una sconfitta, quando invece i punti da cogliere dovevano essere almeno quattro. Ha scelto l’esperienza di Imparato a sinistra ma la mossa non ha pagato: io tecnico deve continuare a fare le cose semplici. Può dare un’impronta attraverso il suo dirigismo, ma guai a complicarsi le cose”.

Gennaio, ormai, è alle porte e con esso l’apertura del mercato di riparazione. Secondo te cosa serve ai rossoneri per recitare il ruolo di protagonisti nel nuovo anno solare?

“Si dovrà continuare a fare l’età media. L’idea alla fine è quella di trovare degli elementi che possano dare determinazione e fame. Per fare il salto potrebbe servire poco o tanto, ma tutto è da fare guardando sempre al bilancio. Un attaccante ed un centrocampista servono”. Il portiere richiesto da tutti? “Polizzi ha alti e bassi, ma lo si faccia lavorare”.

Chiudiamo con uno sguardo alle altre partite dello scorso turno.

“Il colpo del Melfi ad Ischia è un chiaro segnale che per far punti in Basilicata il Sorrento dovrà fare la gara perfetta. Il Foggia è una macchina da guerra come la Casertana che non sbaglia più un colpo. Il ko del Teramo rende ancora più equilibrato tutto, mentre il Tuttocuoio sembra tornare sulla terra. Ad essere fondamentale è la continuità di rendimento che nessuno sta dimostrando di avere”.

Michele Gargiulo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!