Sorrento parla Musetti:”Sposato la causa con entusiasmo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
"Sono pronto e a disposizione del mister". Musetti (foto Pollio) si candida perla gara con il Messina

“Sono pronto e a disposizione del mister”. Musetti (foto Pollio) si candida perla gara con il Messina

19 minuti nei quali ha fatto vedere di esserci. Riccardo Musetti si è ripresentato così ai tifosi del Sorrento in quel di Santa Croce sull’Arno.
Una prestazione nella quale è riuscito a mettere lo zampino anche in occasione della seconda rete dei costieri.
La rete all’esordio con la Vigor Lamezia, poi il primo stop. L’infortunio articolare, adesso si riscopre di nuovo decisivo.
“Spero di essermi lasciato tutto alle spalle – esordisce -. Mi dispiace solo di non essere riuscito a dare il mio contributo lo scorso anno”.
Un Musetti carico più che mai anche perché in estate la società ha puntato forte su di lui nonostante si parlasse di un repulisti generale.
“L’ho fatto con entusiasmo – evidenzia l’attaccante rossonero – Non è assolutamente vero che mi sia stata chiesta una rescissione. E’ l’esatto contrario. La società fa legittimamente le sue scelte, ed io avevo fatto la mia: non volevo andar via”.
Una soluzione in più per il neo tecnico Simonelli. Al termine della gara con il Tuttocuoio il professore aveva commentato così la gara dell’ex grigio rosso: “E’un over, ma è forte”.
“Simonelli ha cercato comunque di motivare tutto un ambiente un po’ depresso dopo il nostro momentaccio e le 4 sconfitte consecutive. E ci ha detto che una vittoria non risolve nulla e che la strada è ancora lunga. E’ chiaro che una valutazione più approfondita la si potrà fare solo fra un mese”.
Nessuna rivoluzione copernicana quella del nuovo tecnico. Poche cose dette anche sottovoce, ma chiare per cercare il rilancio in terra di Toscana.
“Sono stati giorni di conoscenza, nei quali ha preso contatto col gruppo – chiarisce Musetti -. Magari, quando si cambia un allenatore, succede che qualche giocatore scontento possa dare qualcosa in più. Anche se questo, in teoria, non dovrebbe mai succedere”.
Il futuro per il puntero costiero potrebbe essere più roseo. Il periodo brutto è alle spalle anche se mancano ancora i 90 minuti nelle gambe.
“Sto cercando di recuperare la forma migliore. Ma questo potrà succedere solo giocando e mettendo minuti nelle gambe. Io sono a disposizione del mister. Me la giocherò rispettando sempre le sue scelte”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!