Scuola calcio Sorrento, i risultati del week – end: vincono ancora i pulcini 2005

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Gli esordienti 2001

Gli esordienti 2001

ESORDIENTI a 11 2001: SPORTING CASALNUOVO – SORRENTO – Nonostante una prestazione di livello altissimo da parte dei ragazzi rossoneri è arrivata l’ennesima sconfitta di misura che lascia l’amaro in bocca per le considerevoli occasioni da rete sfumate per troppa precipitazione e/o imprecisione. Una sconfitta che non deve minare l’autostima dei nostri ragazzi ma rafforzare l’idea che solo con il lavoro si possono raggiungere i traguardi prefissati. Dicevamo di una prestazione sicuramente importante in una partita giocata alle 09:00 al Comunale di Casalnuovo.

Nel primo tempo il Sorrento tiene benissimo il campo e comincia a venir fuori con una certa continuità. Belle trame di gioco si susseguono sul rettangolo di gioco ma che si fermano sulla tre quarti di casa. A seguito di uno scontro con un attaccante di casa il portiere sorrentino Di Leva rimane a terra dolorante e nè la squadra di casa nè l’arbitro ritengono di fermare il gioco consentendo alla squadra di casa di passare in vantaggio. Inutili le rimostranze della panchine rossonera nei confronti del direttore di gara. Primo tempo che si chiude con il risultato di 1 a 0 per lo Sporting Casalnuovo.

L’ingiustizia subita rende il Sorrento ancora più determinato e grintoso e i primi minuti sono un monologo rossonero che porta Aprea Cataldo, dopo un lungo duettare con Amuro Camillo, alla rete del vantaggio con un gran tiro. Il Sorrento cerca di legittimare il vantaggio continuando a sciorinare azioni di pregevole fattura e mettendo a più riprese in difficoltà la difesa locale. Ma la forza di questa ragazzi diventa debolezza nel momento in cui si perde di concentrazione e al primo errore il Sorrento viene punito. Gol del pareggio sicuramente immeritato dei ragazzi di casa.

Terza frazione con il Sorrento proteso in attacco e uno Sporting Casalnuovo in grossa difficoltà. Clamorosa la palla gol sprecata da un pur ottimo Amuro Camillo, vera spina nel fianco dei difensori di casa, che a porta vuota, seppur decentrato, calcia clamorosamente fuori. Il terzo tempo si conclude con un pareggio ad occhiali.

Mister Maddaloni: “Non ho niente da rimproverare ai ragazzi se non la mancanza di lucidità nell’ultimo passaggio o davanti al portiere. Se sfruttassimo la metà delle palle gol create, mentre gli altri sfruttano il 100% dei nostri errori, segneremmo almeno tre gol a partita. Ma non è un problema. Sono contento della personalità con cui stiamo crescendo anche se vorrei che tutti i ragazzi prendessero coscienza del lavoro che svolgiamo settimanalmente così da farsi trovare pronti per l’appuntamento domenicale”. Prossimo impegno casalingo contro il San Sebastiano Calcio Mazzeo.

ESORDIENTI a 9 2002: SORRENTO – C&G OLIVIERO – Alle 18:30 di Sabato 23/11/2013, al Campo Italia di Sorrento, sono scesi i campo i ragazzi degli esordienti a 9, anno 2002, che li vedeva opposti alla Ciro e Giuseppe Oliviero di Torre del Greco. I ragazzi di casa, oggi in divisa rossonera, sono scesi in campo determinati a ottenere la vittoria anche per dare un senso pratico  al grande lavoro svolto fino ad oggi dal Mister Astarita. E le premesse ci sono tutte.

Pronti via e il Sorrento si riversa nella metà campo torrese soffocando tutte le iniziative ospiti e cercando di trovare la via del gol con azioni ben manovrate e ben congegnate da Russo e D’Esposito. Il gol è nell’aria e sembra cosa fatta quando Penna da non più di due metri calcia alto sulla traversa ospite. Mani nei capelli e via di corsa a cercare il meritato vantaggio. Il Sorrento è padrone del campo e ancora Penna e Castellano sfiorano il gol senza fortuna. Primo tempo 0 a 0.

Secondo tempo stessa direzione del primo. Verso la porta ospite. Il ritmo cala d’intensità e il gioco stagna più nella zona centrale del campo. La Oliviero mette il naso fuori della propria metà campo e sorniona cerca il colpaccio pur non rendendosi particolarmente pericolosa. Secondo tempo con i portieri praticamente inoperosi e ancora uno 0 a 0.

Nel terzo tempo i ragazzi danno tutto se stessi per cercare di raggiungere la tanto agognata vittoria ma è le forze cominciano a venir meno, così come anche la lucidità. Il Sorrento arriva al limite dell’area ospite ma con poca  convinzione e per gli arancioni ospiti è vita facile contrastare gli avanti di casa. Su uno dei più classici contropiedi la Oliviero trova il vantaggio a pochi minuti dalla fine. Ultimi minuti all’arrembaggio ma il riusltato non cambia. Ospiti che escono vittoriosi dal Campo Italia per 1 a 0.

Mister Astarita alla fine della gara: “Mi dispiace per il risultato ma sono contento della prestazione. Cuore e grinta che fanno ben sperare per il proseguio del campionato. Campionato molto difficile che i miei ragazzi stanno affrontando con grande sacrificio e volontà. Siamo sicuri che alla fine del percorso tutti acquisiremo la giusta mentalità e la consapevolezza di potercela giocare con tutti. Prossimo incontro in trasferta contro il Centro Ester di Barra.

I pulcini 2003

I pulcini 2003

PULCINI a 7 2003: SORRENTO – RINASCITA CORALLINI: Alla presenza del Delegato Provinciale della Federazione per i controlli di rito si è giocata la quarta giornata di campionato tra il Sorrento e la Rinascita Corallini di Torre del Greco. Partita emozionante, corretta e tiratissima dove le due squadre hanno dato il meglio delle loro possibilità su una campo praticamente perfetto nonostante la pioggia davanti ad un pubblico come sempre caloroso e parliamo come sempre di quello di casa.

Non si raccontano grandi emozioni da gol ma le giocate di qualità a velocità vertiginosa si sprecano, dove i ragazzi di casa si fanno apprezzare particolarmente per la qualità del gioco di squadra dove le individualità di Carotenuto, Mauriello, Maresca, Scarpato, Astarita sono ben coadiuvate dal gruppo squadra granitico e impenetrabile dei vari Astarita, Pane, Ercolano, Grandeville e Gargiulo. E come sempre succede in queste gare sono le giocate individuali che indirizzano il risultato di una gara. Calcio di punizione dai 12/15 metri di Carotenuto e palla a giro che si insacca sotto la traversa della porta ospite per l’1 a 0 che spacca la partita. Gioia irrefrenabile soprattutto all’esterno del campo e neanche tanto contenuta all’interno del rettangolo di gioco. Fine primo tempo e 1 a 0 per il Sorrento.

Secondo tempo con i ritmi che si abbassano leggermente ma non le giocate. La Rinascita Corallini si riversa in avanti alla ricerca del gol e sperre di portare a casa almeno il pareggio ma non fa i conti con il duo Grandeville-Mauriello con il primo che serve una gran palla in profondità al secondo che con un colpo sotto scavalca il portiere in uscita bassa. La Rinascita Corallini non si dà vinta e si riversa nella metà campo di casa ma si scopre irrimediabilmente alle veloci ripartenze dei ragazzi di casa e puntualmente viene colpita da Ercolano che segna di sinistro il gol che spegne le velleità ospiti.

Mister La Scala: “Squadra strana la nostra, capace di affrontare con il piglio giusto partite con squadre di indubbio valore e magari stranamente abulica in altre sicuramente alla nosta portata. Il fattore emotivo è determinante ma i ragazzi devono imparare a saper gestire queste emozioni. Sulla partita non posso che complimentarmi con loro sperando di migliorare sempre di più fino alla fine dell’anno”. Prossimo impegno a Gragnano contro il Sant’Aniello

PULCINI a 6 2004: CLUB NAPOLI – SORRENTO – Ancora una sconfitta in trasferta per i ragazzi del 2004 contro i pari età del Club Napoli. Un primo tempo troppo brutto per essere vero dove i ragazzi di casa hanno saputo sfruttare alcune clamorose indecisioni della difesa sorrentina portandosi velocemente sul 3 a 0. I ragazzi ospiti hanno abbozzato una reazione ma veramente c’è stato ben poco da fare.

Nel secondo tempo le cose sono andate subito meglio. Come se colpiti da una scarica di adreanlina i ragazzi hanno cominciato a lottare su ogni pallone e non farsi superare con la stessa facilità del primo tempo. Ancora una volta il portiere ospite Russo Luca si è reso protagonista di ottimi interventi che hanno permesso al Sorrento di terminare il secondo tempo a reti inviolate. Peccato per il gran tiro di Coppola Pietro che ha sibilato il palo alla sinistra del portiere locale ormai battuto.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Terzo tempo e partita ancora equilibrata Il Club Napoli trova difficoltà inaspettate mentre il Sorrento comincia ad avanzare il suo raggio di azione. Coppola Daniele diventa una spina nel fianco del difensore di casa creandogli non poche difficoltà. Quando sembra che il gol ospite si stia materializzando ecco il solito errore difensivo con palla praticamente ferma a due metri dalla porta dove per l’attaccante di casa è un gioco da ragazzi segnare la rete del vantaggio. Il secondo gol arriva dopo pochi minuti sempre a causa di una fatale disattenzione. Il gol di Amato, complice una disattenzione del portiere di casa, serve solo a dare la speranza per un pareggio forse meritato in questo tempo. Speranza che viene spenta dal triplice fischio finale.

Mister La Scala: “Che dire. Nulla di diverso rispetto a quanto già detto ieri. Quest’anno c’è di buono la propensione al sacrificio e la grinta con cui i ragazzi affrontano squadre sicuramente più dotate di noi sotto l’aspetto fisico. La nostra difficoltà è colmare il gap cercando di essere sempre più reattivi e veloci nella gestione della palla. Lavoreremo per quello”.

Prossimo impegno casalingo contro il Sant’Aniello di Gragnano.

PULCINI a 6 2004: SORRENTO – GE.CA. – Contro una squadra molto fisica i pulcini 2004 perdono tra le mura amiche una partita dove i valori tecnici sono stati superati dalla prestanza fisica che ha fatto pendere l’ago della bilancia verso gli ospiti della GE.CA. di Sant’Antonio Abate. Squadra tosta con all’interno tre/quattro bambini di assoluto livello. Purtroppo la carratteristica dei nostri bambini è quella di partire sempre ad handicap e questa regola ha avuto la sua conferma anche in questa partita.

Pronti via e la GE.CA. è già in vantaggio.  Partita subito in salita per i nostri bambini che hanno tirato fuori l’orgoglio e la grinta per ribaltare il risultato. Ma l’imprecisione sotto porta dei vari Ponticorvo, Amato e Napolano e le parate del portiere ospite hanno incanalato la partita verso la strada abatese. Contropiede finale e finisce il primo tempo con il risultato di 2 a 0.

Cambi come da regolamento e secondo tempo all’arrembaggio dei giovani rossoneri che si insediano nella metà campo ospite dove ancora una volta il portiere si erge protagonista su Iaccarino e Ponticorvo. Quando il pareggio è ormai consolidato ecco il solito errore difensivo che permette ad un incredulo attaccante biancoblu di segnare a non più di due metri dalla porta difesa da un incolpevole Russo. Palla al centro e la GE.CA. raddoppia subito. Un uno due che il Sorrento accusa relativamente e cerca subito di portarsi in attacco e trova la rete della bandiera con Iaccarino con un bel tiro dal limite dell’area. Finisce il secondo tempo con il parziale di 2 a 1 per gli ospiti.

Terzo tempo e il Sorrento cerca almeno di portare a casa il parziale e impensierisce a più riprese la difesa locale. Ma il portiere ospite si erge a protagonista e blocca qualsiasi velleità dei bianchi di casa. Quando sembra che il gol maturi da un momento all’altro ecco che l’attaccante ospite s’inventa un gol di pregevole fattura che piega le gambe ai ragazzi di casa. Il pareggio di Amato è solo un fuoco di paglia. Come detto all’inizio la fisicità alla lunga paga e gli ospiti segnano due gol allo scadere per il 3 a 1 definitivo.

Mister La Scala: “Purtroppo il gap fisico con questo gruppo fa la differenza con le squadre incontrate fino ad ora. Sotto il profilo tecnico e dell’impegno sono assolutamente contento e sappiamo che c’è sempre da migliorare e da lavorare. Sono fiducioso che alla lunga uscirà fuori la grande qualità di questo gruppo”. Prossimo impegno in trasferta a Massaquano contro il Calcio Giovanni Ferraro.

Pulcini 2005

Pulcini 2005

PULCINI a 5 2005: SORRENTO – EVERGREEN SANT’AGNELLO – Continua la striscia positiva dei 2005 che vincono anche la 2a partita del raggruppamento contro l’Evergreen Sant’Agnello. Partita senza storia soprattutto nei primi due parziali dove la squadra di Mister Astarita ha letteralemente messo alle corde la squadra ospite non dando loro la possibilità neanche di fare una segnatura. Parziali netti che confermano la bontà del lavoro svolto fino ad oggi. Nel terzo tempo l’Evergreen Sant’Agnello riesce a rendersi pericolosa e porta a casa almeno un parziale. Prossimo incontro in trasferta a Massa Lubrense contro la squadra locale.

PULCINI 2005: SORRENTO – CALCIO GIOVANNI FERRARO – La 2a giornata del girone 30 del campionato Pulcini 2005 vedeva il Sorrento Calcio contrapposto al Calcio Giovanni Ferraro di Vico Equense. Partita disputata al Campo Italia di Sorrento con inizio alle ore 17:00. Pomeriggio di calcio allo stato puro per i nostri ragazzi che hanno avuto la possibilità di giocare contemporanemente su due campi adiacenti dando vita a due partite divertenti e spettacolari.

Il Sorrento, in versione bianca a bande diagonali rossonere, ha mostrato grandi progressi sotto il profilo del gioco e della personalità. In entrambi i campi abbiamo assistito a giocate sia individuali che di gruppo di grande bellezza stilistica pur contrastati in modo adeguato dai giovani del Calcio Giovanni Ferraro che hanno cercato a loro volta di esprimersi su ottimi livelli. Ma quest’oggi i giovani sorrentini erano estremamente carichi e galvanizzati dal fatto di giocare al Campo Italia di fronte ai loro genitori. Il risultato finale parla di una vittoria della squadra di casa che non lascia spazio ad alcuna recriminazione ospite. Prossimo turno al Comunale di Massaquano contro il Casali d’Equa.

Piccoli amici

Piccoli amici

PICCOLI AMICI 2006: JOGA BONITO – SORRENTO – Mi viene difficile parlare di una partita di bambini di sette anni. Non perchè non sia giusto, tant’è che dopo farò comunque un commento, ma solo perchè non è la partita che dà il senso delle emozioni che sono capaci di trasmettere i miei bambini.

Prima trasferta e si arriva all’appuntamento con gli occhi brillanti e la domanda di rito, visto le condizioni meteo, si gioca? Occhi speranzosi che guizzano come un fulmine alla risposta affermativa. L’impazienza di affrontare questa “lunga passeggiata” per una partita del loro sport preferito. Si è pronti e si parte, una carovana di macchine che si snoda lungo la strada per raggiungere il campo di Santa Maria la Carità. La curiosità di conoscere un nuovo campo, lo sguardo indagatore nei confronti dei bambini dell’altra squadra con il cuore in tumulto e l’ansia di iniziare. Compare un pallone in campo. Come tanti pesciolini si avventano sul pallone/pane e vorrebbero averlo tutto per se….Scambi e tiri in porta dove il portierino Di Nota si esalta ad ogni parata e guarda il papà dopo ogni gol subito in cerca di una parola di conforto. Ma quando si inizia. Palla al centro e tutti a fiondarsi sulla palla e a correre come forsennati avanti e indietro senza neanche guardare la palla….prima o poi mi può arrivare. L’arbitro fischia la fine del primo tempo. 0 a 0. Di Nota quasi inoperoso mentre il loro portierino compie alcune parate miracolose su Iaccarino e Acampora.

Secondo tempo e lo Joga Bonito si riversa in avanti ma il Sorrento tiene testa agli agguerriti e corretti abatesi. Di Nota comincia il suo show personale ben imitato dal portiere locale. Secondo tempo e 0 a 0. Terzo tempo e tutti a testa bassa. Le azioni si susseguono complice anche una logica stanchezza ed ecco che, grazie ad una caparbia azione di Terracciano, Iaccarino e Acampora con parata del portiere che respinge sui piedi di Aversa Daniele che insacca per l’1 a 0. Gioia alle stelle e cuore in tumulto. I bambini mettono l’anima, non pensano al risultato, vogliono mettersi in mostra davanti agli occhi dei loro papà (grazie della Vostra indispensabile presenza) e ci riescono alla grande. Quando Crisci Andrea mette dentro la palla del 2 a 0 con un gran colpo sotto con il portiere in uscita la partita è praticamente finita.

Vittoria merita dei giovani rossoneri che corrono subito dai loro papà a raccontare magari qualcosa che pensano che sia loro sfuggita ma che sicuramente non è successo. Mister Amato: “Non ho parole per commentare se non una….FANTASTICI. Il loro sorriso, i loro occhi pieni di felicità, le loro emozioni descritte con un semplice abbraccio……Stiamo imparando a giocare….e a divertirci”. La prossima settimana si osserva un turno di riposo.

Fonte: Comunicato stampa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!