Eccellenza: Il punto dell’esperto Claudio De Vito

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Uliano ed il Sant'Agnello ko dopo 5 gare utili

Uliano ed il Sant’Agnello ko dopo 5 gare utili

La Virtus Scafatese non scappa, anzi inciampa e si lascia agguantare. La trasferta di Sant’Antonio Abate gioca un brutto scherzo all’ex capo classifica in assoluto del girone, sorpresa dall’abatese Pucci e costretta a registrare il primo ko stagionale all’undicesima curva. I cugini canarini, però, le danno una mano bloccando il famelico Angri. Di Nola non emette il settimo acuto e deve accontentarsi della vetta in condominio. Citarelli, invece, si accontenta eccome di aver stoppato alla sua prima la macchina da guerra doriana. Gode soltanto la Libertas Stabia, che catapulta sul tetto della classifica una sostanziosa dote dopo l’affermazione sulla Palmese grazie al secondo gol consecutivo di Loreto: settima vittoria in otto gare, miglior difesa e imbattibilità di Amodio a quota 500 minuti. Numeri da far invidia alle dirimpettaie del trio di testa. La Polisportiva Sarnese lo tallona grazie al successo a fatica sul Sant’Agnello. I costieri guidati da Guarracino cadono dopo cinque partite per mano di Ianniello, che restituisce il sorriso a Vitter. Falco e De Simone, invece, lo restituiscono alla Mariglianese, che batte il Faiano e acciuffa il quinto posto. Quarto ko, invece, in cinque partite per gli uomini di Turco, che rischiano di scottarsi a contatto con la zona pericolosa, affollatissima in virtù dei successi di Vis Ariano e Massa Lubrense. Gli ufitani calano il tris alla Calpazio, trascinati da un super Pino Guardabascio, autore di una doppietta. I massesi, invece, tornano fare bottino pieno al “Cerulli”, superando il Cicciano con una rete di Cestaro. Pari tra Poseidon ed Eclanese, che continuano a navigare nell’equilibrio della parte bassa della graduatoria. Santucci illude con la stoccata che gli regala il vertice della classifica marcatori, ma Vecchione rimette le cose a posto per i gialloblu.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!