Massa, Gargiulo:”Vittoria giusta, ma quanta sofferenza”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Una vittoria con dedica per mister Gargiulo

Una vittoria con dedica per mister Gargiulo

“La vittoria ottenuta contro il Cicciano la dedichiamo a chi è fuori. Un grazie va dato anche a Marcello Ferrara che si sta rivelando determinate per il gruppo”.
Mister Gargiulo commenta così il successo del suo Massa Lubrense a cospetto del Cicciano.
Massimo risultato con il minimo sforzo. I costieri sprecano l’incredibile e devono soffrire sino al novantaquattresimo per intascare i tre punti.
“La classifica dice che siamo penultimi anche perché non riusciamo mai a chiudere le partite”.
Un messaggio chiaro che il tecnico dei nero azzurri lancia ai suoi ragazzi.
“Purtroppo facciamo fatica a concretizzare quello che creiamo – spiega Gargiulo -. Anche contro il Cicciano abbiamo avuto almeno cinque nitide occasioni da rete, ma non le abbiamo sfruttate. Su questo si dovrà lavorare”.
Il mercato di dicembre incombe. Il Massa ha bisogno di qualità per fare il necessario salto in graduatoria e viaggiare verso una salvezza che diventa sempre più difficile.
“Siamo in tanti e chi c’è dovrà cercare di farsi trovare pronto nel momento del bisogno – evidenzia il trainer massese -. La società è comunque attiva e sta cercando i rinforzi giusti per chiudere al meglio il campionato”.
Un tecnico che spesso alla fine se la chiama Gargiulo. Spesso è capitato di essere un nefasto profeta per la sua squadra indovinando il momento della rete avversaria. Con il Cicciano ci è andato vicino.
“Non posso parlare più – se la ride il tecnico costiero -. Il presidente me lo ha vietato. Sarà un amuleto? Io lo spero”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!