Al Vico basta un tiro, Circiello firma la vittoria contro il Grottaglie

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il Vico di mister Di Maio torna alla vittoria grazie al Circiello che punisce il Grottaglie

Il Vico di mister Di Maio torna alla vittoria grazie al Circiello che punisce il Grottaglie

Vico Equense – Il Vico torna a vincere e firma il terzo risultato utile consecutivo, il secondo in casa, sempre per 1-0, contro un Grottaglie che non ha mai impensierito l’esordiente Pastena, per la prima volta titolare insieme a Breglia e Gragnano, autore di una gran partita. Ritmi blandi, pochissime emozioni nella sfida del Massaquano valida per la tredicesima giornata del Girone H di Serie D. La pioggia sferzante e continua ha infastidito i giocatori per tutta la partita limitando al massimo lo spettacolo, ridotto ai minimi termini storici. Due soli i lampi di una partita, oltre a quelli dovuti alla condizione atmosferica. Al 14′ del primo tempo è Circiello, che qualche secondo prima aveva cercato la via del gol, a trovare la via del vantaggio con un eurogol, complice il portiere Maraglino, protagonista in negativo della sfida. Palla spiovente dalla tre quarti, l’esterno controlla la posizione dell’estremo difensore e poi al volo di sinistro infila un gran tiro alle sue spalle, facendo esultare i quasi 150 tifosi presenti sulle gradinate del Massaquano. Il Grottaglie accusa il colpo e solo una volta, con Pisano, si avvicina timidamente alla porta vicana, senza alcun risultato. A centrocampo Zaminga, Coppola e Gragnano mordono le caviglie degli avversari senza sosta spezzando il loro gioco. Si salva solo Formuso tra gli ospiti.
Al ritorno negli spogliatoi lo spettacolo va addirittura scemando. Il Vico controlla senza difficoltà e la gara si trascina verso il novantesimo. All’11’ Circiello trova lo spunto giusto ma viene steso appena fuori area da Maraglino, che viene espulso. Al suo posto Sergi con Palmisano a guadagnare la via degli spogliatoi. Non accade più niente, il Vico trova una vittoria importante alle porte del mercato di dicembre.

VICO EQUENSE – GROTTAGLIE 1-0
VICO EQUENSE (4-3-3): Pastena; Lettieri, Maraucci, Lolaico, Breglia; Zaminga, Coppola, Gragnano; Iovene (dal 29′ st Trofa), Martone, Circiello (dal 39′ st Matarazzo). All.: Di Maio. A disp.: Apuzzo, Vigorito, Melcarne, Biondi, Cirillo, Trigidia, Mattera.
GROTTAGLIE (4-3-3): Maraglino; Quaranta, Anglani, Danese, Prete; Sanna, Gnoni (dal 37′ st Collocolo), Pisano; Faccini (dal 15′ st Napolitano), Palmisano (dal 14′ st Sergi), Formuso. All.: Pettinicchio. A disp.: Manzella, Collocola, Presicci, Fraschini, Aurelio, Russo.
ARBITRO: Comunian (Biella)
MARCATORI: Circiello (V) al 14′ pt.
NOTE: 150 spettatori circa. Ammoniti Lettieri, Circiello, Gragnano, Coppola (V), Anglani, Sanna (G). Espulso Maraglino (G) per fallo di gioco all’11’ st. Angoli 3-3, Recuperi 4′-4′.

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!