Ianniello manda ko il Sant’Agnello

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Guar_palmeseNon riesce a confermarsi il Sant’Agnello contro la Sarnese. I granata hanno la meglio all’ultimo respiro.
Tre dalla fine sinistro vincente di Ianniello e sogni in frantumi per i costieri.
Sui titoli di coda di un match non entusiasmante, la Sarnese trova tre punti di platino. Nel grigio del cielo e del campo, un raggio di sole per l’undici di Vitter, che si riavvicina alla vetta della graduatoria, grazie al sorprendente ko della capolista Virtus Scafatese contro il Sant’Antonio.
Come contraltare un Sant’Agnello giovanissimo, ordinato e molto più maturo della sua effettiva età. In avvio Vitter sceglie Adiletta al posto di Maggio come unico terminale offensivo. L’ariete di casa è l’unico che ci prova in tutti i modi. Nell’arco di tre minuti Uliano deve impegnarsi per ribadire con efficacia due fendenti del sette granata.
Al 18mo ci prova ancora Adiletta di testa: giallo in area per un presunto fallo di mano del difensore ospite. Nella seconda frazione, Vitter manda in campo Maggio e la Sarnese passa al 4-3-3.
Il Sant’Agnello da par suo tiene botta, serra le fila e cerca di portare a casa un punto che sarebbe oro colato nella corsa alla salvezza.
I costieri vogliono continuare a restare li su a dispetto di tanti, ma il coniglio dal cilindro che pesca Ianniello alla fine della contesa manda ko i bianco azzurri di Guarracino.

Sarnese – Sant’Agnello 1-0
Sarnese: Napolitano 6, Falanga 6 (40’st Testa 6), Ferrara 6.5 (11’st Maggio 6), Esposito 6, De Cesare 6, Fontanarosa 6, Adiletta 6.5 (21’st Squitieri 6.5), Di Capua 6, Pallonetto 6, Savarese G. 6, Ianniello 7. All. Vitter 6.5.
Sant’Agnello: Uliano 6.5, Gargiulo 6, Scippa 6, Rega 6, Cappiello 6, Di Donna, 6, Macarone 6, De Maio, Arcobelli 6 (11’st Fiorentino 6), Della Femmina 6, Palladino 6 (6’st Longobardi 6). All. Guarracino 6.
Arbitro: Acampora di Ercolano 6
Rete: 42’st Ianniello.
Note: Ammoniti Falanga, Fontanarosa, Savarese G. e Gargiulo.  Pomeriggio freddo e piovoso, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 150 circa. Rec.: 2’pt, 3’st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!