Verso Sorrento – Martina, parla Maiorino: “Basta essere autolesionisti”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Pasquale Maiorino

Pasquale Maiorino

“Ero sicuro al 100% che la palla di Danucci mi sarebbe arrivata”. Pasquale Maiorino ancora non si dà pace per quel tocco maldestro che ha innescato il contropiede del Foggia. “Purtroppo a Ciro la palla è saltata male e siamo andati ko”.Un Sorrento che ha dimostrato anche in Puglia che se la può giocare con tutti. A condannare i costieri l’ennesimo errore di una stagione che sembra scalognata.“Dopo una prestazione del genere brucia ancora di più perdere e per di più farlo al novantesimo”.

Chieti, Teramo e Foggia sono nell’ordine le compagini che sono riuscite a battere i costieri nell’arco degli ultimi 21 giorni. Partite sempre in bilico nelle quali episodi, errori dei singoli hanno sempre fatto capolino come una constante.
“Siamo consapevoli che non possiamo farci del male di domenica in domenica – spiega Maiorino. – Nelle ultime uscite ci abbiamo messo del nostro. Nessuno è stato in grado di dominarci e da questo bisogna ripartire”.
Un Sorrento che piace a tanti, ma che pecca di gioventù. Alla fine sono 7 i punti lasciti per strada negli ultimi 10 minuti delle uscite contro nero verdi, bianco rossi e satanelli. “Qui bisogna capire che il coltello va riposto solo al termine della partita quando l’arbitro dice che è finita altrimenti non andiamo da nessuna parte – commenta l’esterno rossonero. – Giochiamo un buon calcio, ma non otteniamo punti”.

Il Sorrento è da due giorni in ritiro. la società ha scelto di blindare i ragazzi di Chiappino a Mercato San Severino. Una scelta che lo stesso amministratore unico, Francesco D’Angelo, ha definito non punitiva.
“Sappiamo i motivi che hanno spinto la società a scegliere il ritiro – evidenzia il bomber costiero. – Adesso è il nostro turno. Servono punti e basta”.

Esterno che si sta dimostrando determinate. Le sue reti pesano tanto sull’andamento dei costieri, ma che è pronto a sacrificarsi come avvenuto a Foggia. “Io sono pronto a tutto per vincere domenica. Il sacrifico? ce l’ho nelle mie caratteristiche – conclude Maiorino -. Domenica non sottovalutiamo nessuno, ma vinciamo”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



One thought on “Verso Sorrento – Martina, parla Maiorino: “Basta essere autolesionisti”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!