Scuola calcio Sorrento, i risultati del week-end: i Pulcini 2005 battono il Meta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

ESORDIENTI 2011, SORRENTO – CLUB NAPOLI – Una sconfitta interna che lascia l’amaro in bocca per come è maturata alla fine di una partita entusiasmante e ben giocata dai ragazzi del Sorrento contro un solido e ben allenato Club Napoli. Partita decisa da alcuni episodi che ne hanno condizionato il risultato finale ma che testimonia ancora una volta la crescita di questo gruppo.

Il Sorrento parte molto bene impostando il proprio gioco e mettendo sulla difensiva il Club Napoli che è bravissimo a sfruttare una errata impostazione per ripartire velocemente e siglare il gol del vantaggio. Ancora una doccia fredda per i giovani rossoneri che si riversano nella metà campo avversaria mettendo in difficoltà la solida retroguardia ospite. Grandissima occasione di D’Angelo che da pochi metri sbaglia il controllo della palla per il più comodo dei gol a seguito di una grande azione di Amitrano.

Il secondo tempo riuslta estremamente equilibrato e le de squadre si fronteggiano principalmente a centrocampo senza dare alcuna possibilità agli avversari di primeggiare. Secondo tempo a reti inviolate e pronti per il terzo.

Il Sorrento gioca con grande personalità. Mantiene un discreto possesso e si rende pericoloso fino alla tre quarti per poi spegnersi tra le maglie difensive degli stabiesi. Il Club Napoli gioca di rimessa aspettando il momento propizio per colpire che giunge regolarmente con il loro centravanti che supera un attento e incolpevole Di Leva Francesco. Il Sorrento è ferito e come tale cerca una reazione d’orgoglio che prontamente lo porta al pareggio. Azione personale di Gargiulo che viene steso al limite dell’area. Batte la punizione Gargiulo Manfredi che chiama al grande intervento il portiere ospite che devia in angolo. Dalla bandierina il pallone viene calciato al centro dell’area di rigolre dove Gargiulo Manfredi sul secondo palo non ha difficoltà ad insaccare il gol del pareggio. Mancano 7 minuti ed il Sorrento le prova tutte per vincere il terzo tempo e portare a casa il pareggio. Ecco che però viene fuori l’inesperienza  che porta i ragazzi di casa a spingersi in avanti senza curare la eventuale transizione avversaria. E proprio da una palla calciata in avanti gli ospito passano in vantaggio con il loro centravanti che supera Di Leva con un pregevole pallonetto. Mancano 3 minuti e, come si dice in gergo o la va o a spacca. Tutti in avanti alla ricerca del gol ma sull’ennesima ripartenza i nostri difensori si ostacolano a vicenda ed è un gioco da ragazzi per l’attaccante ospite siglare il gol del 3 a 1.

Le parole di Mister Madaloni: “Ci conforta la personalità con cui i nostri ragazzi stanno affrontando queste partite. Stiamo lavorando duramente per colmare il gap che ci separa dalle migliori scuole calcio della provincia e i ragazzi stanno dimostando grande spirito di sacrificio e voglia di imparare. Siamo sicuri che la vittoria prima o poi arriverà e sarà il giusto premio per il loro impegno”.

Prossimo appuntamento in trasferta contro lo Sporting Casalnuovo.

ESORDIENTI 2001 S.A. REAL VESUVIO – SORRENTO  – Difficile commentare una partita persa al 6° minuto di recupero del 3° tempo (di 18 minuti) quando l’arbitro ne aveva assegnati 2. Ma anche questo fa esperienza per i nostri ragazzi che hanno lottato su ogni pallone senza lesinare energie e senza timore. Nello splendido campo “Solaro” di Ercolano è andato in campo un Sorrento molto determinato e in forte crescita rispetto le partite iniziali. Da segnalare che sono scesi in campo i ragazzi non utilizzati nella partita giocata ieri in serata per dare il giusto senso alla scelta di iscrivere le due squadre in questo campionato. E i ragazzi hanno onorato la maglia fino all’ultimo secondo.

Il Real Vsuvio si presenta in campo con una squadra molto fisica ma poco propensa al gioco. Palla lunga alla ricerca del loro attaccante estero molto veloce che ha creato non poche diffcoltà alla difesa rossonera. Difesa salvata dalla traversa in una delle solite incursioni dei ragazzi di casa. Il Sorrento non riesce a produrre nulla di concreto se non una scorribanda di D’Arco Nicola che, dribblando ben tre avversari, viene fermato al limite dell’area di rigore. Primo tempo si chiude col risultato ad occhiali.

Secondo tempo e il Sorrento sembra tenere meglio il campo e si affaccia con più continuità nella metà campo avversaria. Una grande azione di Pane Luigi porta l’attaccante a timbrare la traversa con un gran tiro dal limite e con Blanchi leggermente troppo avanzato per poter timbrare il cartellino dei marcatori. Si distinguono in questo frangente i gemelli D’Arco, con Gerardo schierato difensore centrale e autore di una partita di tutto rispetto, e D’Esposito Davide che schierato come centrocampista centrale ha dato geometria e qualità alle giocate della propria squadra. Secondo tempo ancora 0 a 0.

Nel terzo tempo le squadre sembrano stanche e le occasioni latitano da entrambi i lati. Quando la partita sembra volgere al termine ecco che l’arbitro/dirigente della squadra di casa si erge a protagonista e ne determina il risultato a favore dei ragazzi di casa. Ma nulla toglie alla grandissima partita giocata dai ragazzi rossoneri.

Mister Amato: “Non parlo del risultato perchè tanto è inutile. Mi piace sottolineare lo spirito di sacrificio e la voglia dei miei ragazzi di uscire dal Solaro con una prestazione di rispetto. E mi hanno ripagato alla grandissima. Un gruppo, quello dei 2001 in generale, in netto e continuo miglioramento che ci stimola a dare sempre il massimo. Siamo fiduciosi. Prima o poi anche i risultati ci daranno soddisfazioni”.

PULCINI 2004, CeG OLIVIERO – SORRENTO – Una sconfitta dei 2004 a Torre del Greco contro i pari età della C e G Oliviero, squadra che, in questo momento è sicuramente superiore ai nostri ragazzi sia da un punto di vista tecnico che fisico. In pratica si è assistiti ad una gara a senso unico dove i ragazzi di casa, in maglia nero e arancio, hanno sciorinato giocate di grandissima qualità mettendo in campo, inoltre, una fisicità ben oltre le capacità di impatto dei nostri bambini. Nulla da rimproverare ai nostri campioni che hanno lottato come non mai, segno che stanno raggiungendo anche una maturità psicologica che sicuramente porterà ad una crescita importante anche sotto il profilo motivazionale. Mai la testa bassa, sempre a lottare pallone su pallone con grinta da vendere e pronti a giocare la palla non appena se ne è avuta la possibilità.

Pronti via e l’Oliviero è già in vantaggio di due gol. Colpiti a freddo i rossoneri hanno provato ad abbozzare una timida reazione che è stata spenta sul nascere dai ragazzi di casa. Il terzo gol con cui si è chiuso il primo tempo ne è stata solo una logica conseguenza. Il secondo ed il terzo tempo hanno mantenuto i livelli del primo con il Sorrento che ha cercato di impensierire la solida difesa locale in più di qualche occasione. Ma oggi veramente non ce n’era per nessuno.

Queste le parole di Mister La Scala: “Per la prima volta ho avuto la sensazione di giocare contro una squadra veramente forte. Il gruppo 2004 mai era stato messo così in difficoltà e devo però dire che, a differenza di altre volte, oggi i miei ragazzi hanno lottato senza lesinare forze. E di fronte ad un collettivo così ben allenato non mi resta che battere loro le mani e complimentarmi con i miei per lo spirito di sacrificio che hanno posto in campo.”

Prossima partita ancora in trasferta contro il Club Napoli.

I pulcini 2005

I pulcini 2005

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

PULCINI 2005, META – SORRENTO – Inizia con una brillante vittoria l’avventura dei pulcini 2005 in quel di Meta contro la squadra di casa.

Nonostante un primo tempo arrembante e ben giocato dai bambini rossoneri la porta biancoazzurra sembrava impenetrabile. Il Sorrento ha sciorinato azioni pregevola fattura che hanno messo in grossa difficoltà la squadra di casa che non è mai riuscita ad impensierire il poriere rossonero Landolfi.

Nel secondo tempo il Sorrento entra in campo ancora più determinato alla ricerca del gol che trova con Gargiulo Leonardo grazie ad un calcio di punizione calciato con forza e che si insacca nell’angolo lontano della porta di casa. Siglato il gol il Sorrento si galvanizza ancora di più e le azioni si susseguono con particolare frequenza fino al raddoppio di Somma Giuseppe con un tiro da fuori.

Terzo tempo ancora il Sorrento proteso all’attacco e padrone del campo dove i vari Sorrentino, Castellano, Aprea, Cilento, Sessa, Iaccarino danno saggio delle loro indubbie qualità e trovano la via del gol ancora con Somma e Sessa.

Il Mister Astarita a fine gara: “Abbiamo cominciato con il piglio giusto e con grande determinazione. Abbiamo cercato di essere sempre propositivi e i ragazzi hanno cercato sempre di giocare la palla seguendo i dettami da noi chiesti. Buon viatico per continuare il nostro lavoro in armonia e serenità”.

Prossimo impegno casalingo contro l’Evergreen Sant’Agnello.

PULCINI 2005, SANT’AGNELLO – SORRENTO – Parte con una sconfitta l’avventura dei 2005 del Sorrento (formazione Nera) in quel di Sant’Agnello contro l’FC Sant’Agnello. Il Mister Maddaloni, in assenza del titolare Mister Astarita, ha schierato in campo i ragazzi che non hanno preso parte ieri alla vittoriosa gara contro il Meta dell’altro girone. Questo per il grande numero di bambini iscritti e quindi la volontà di far giocare tutti dando loro l’opportunità di crescita che si può acquisire solo giocando.

Il Sorrento subisce le sfuriate dei bambini di casa e cerca di limitarne le giocate. Ma, complice anche la disabitudine a giocare sul campo in terra battuta, riesce veramente difficile provare ad imbastire azioni degne di nota. Il Sant’Agnello conclude in vantaggio il primo tempo con il risultato di 3 a 0. Secondo tempo che non cambia le gerarchie in campo e risultato chiuso già dai primi minuti e con il tempo che si chiude 2 a 0 per i locali. Nel terzo tempo il Sorrento ha uno scato di orgoglio e i ragazzi buttano il cuore oltre l’ostacolo, lottando su tutti i palloni e riuscendo a portare a casa uno 0 a 0 che sarà sicuramente un punto di partenza per i nostri ragazzi.

Mister Maddaloni commenta così la partita: “Sicuramente i nostri bambini hanno l’attenuante dell’emozione dell’esordio e del campo in tera battuta che ne ha penalizzato sicuramente l’impostazione della manovra così come insegniamo agli allenamenti. Ci conforta il piglio con il quale abbiamo giocato l’ultimo tempo segno che il lavoro sta portando i suoi frutti. Non ci demoralizziamo per una sconfitta come non ci esaltiamo per una vittoria. Continuiamo così”.

Prossimo impegno in casa contro il Calcio Giovanni Ferraro.

I piccoli amici del Sorrento

I piccoli amici del Sorrento

PICCOLI AMICI 2006 e 2007/2008, SORRENTO – VIRTUS JUNIOR NAPOLI – Parlare di risultato ora più che mai è sicuramente superfluo. I vincitori sono stati i bambini che hanno trascorso un pomeriggio da protagonisti al cospetto dei loro genitori.

Bambini emozionati fin dal giorno della loro “prima convocazione” per una partita di calcio, emozione che hanno portato al campo di gioco e fin dentro il campo per poi sciogliersi come neve al sole e dare il massimo di loro stessi. Alla ricerca di un bravo da parte del loro papà e di una carezza dalla propria mamma. Vogliosi di essere protagonisti e godere di un pomeriggio da protagonisti. Occhi brillanti dall’emozione che si trasformavano in tristezza per un gol subito o gioia irrefrenabile per un gol segnato. Genitori ansiosi di guardare i loro figli e poterne decantare le gesta tecniche e atletiche. Genitori fieri dei loro figli.

Al triplice fischio la faccia delusa per aver già terminato i loro gioco preferito lascia il posto alla domanda che qualsiasi istruttore vorrebbe sentire dai propri alunni: Mister, ma quando giochiamo di nuovo? State tranquilli piccoli campioni, giocheremo ancora insieme…..l’importante è divertirsi. E loro ce lo dimostrano ogni giorno di più.

Prossimi impegni in trasferta. I 2006 contro lo Joga Bonito e i 2007/2008 contro la Juve Agerolina.

Comunicato stampa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!