Sant’Agnello: pari e patta a reti bianche con il Cicciano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Pareggio a reti bianche per il Sant'Agnello a Cicciano.

Pareggio a reti bianche per il Sant’Agnello a Cicciano.

Cicciano – Pareggio a reti bianche e senza troppe emozioni per il Sant’Agnello di mister Guarracino che allunga a quattro la serie positiva di risultati utili consecutivi. Contro il Cicciano di mister Galluccio i biancoblu interpretano bene la gara rischiando più volte di trovare il vantaggio ma la gara si è presto sistemata sui binari dello 0-0. Nei primi venti minuti di gioco una occasione per parte per le due formazioni: il Cicciano ci prova con Barbati fermato da Uliano mentre è Ferraro dopo un tunnel al diretto avversario a sfiorare la rete trovando la pronta risposta del portiere avversario. Niente di più nella prima frazione che si chiude nella noia. Il primo tempo porta “in dote” per il Sant’Agnello il fastidio muscolare occorso a Serrapica che il tecnico decide di sostituire con Palladino che si rende protagonista di un ottimo secondo tempo trovando le occasioni più importanti di tutti i secondi 45′ prima con una punizione insidiosa deviata in angolo da De Riggi e poi con un tiro dalla distanza che impegna ancora il portiere di casa.
Il Sant’Agnello riesce a murare perfettamente gli ultimi fuochi dell’attacco ciccianese, non certo incendi indomabili, e la partita si chiude con un punto che soddisfa pienamente i biancoblu e che lascia un po’ d’amaro in bocca ai padroni di casa che volevano fortemente la vittoria.

Cicciano – Sant’Agnello 0-0
Cicciano – De Riggi P., Cavezza, Biancardi, Letterese, Squitieri, Albertini, Barbati (dal 77′ Capuozzo), Gallo, Apicella, Di Meo, Dell’Anno (dal 87′ Salemme). A disp.: Gaglione, De Riggi G., Tedesco, Visone, D’Avanzo. All.: Galluccio.
Sant’Agnello – Uliano, Gargiulo, Scippa, Rega, Cappariello, Di Donna, Macarone (dal 76′ Esposito), Serrapica, Arcobelli (dal 46′ Palladino), Della Femina, Ferraro (dal 71′ De Maio). A disp.: Cuomo, Savarese, Gardenia, Cioffi. All.: Guarracino.
Arbitro: Galluccio di Caserta.
Ammoniti: Cavezza (C), Palladino (SA).
Note: 200 spettatori circa, Recuperi 1′ – 3′.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!