Foggia – Sorrento, i precedenti: solo un successo per i costieri allo “Zaccheria”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Ciro Ginestra, suo l'ultimo gol costiero allo "Zaccheria"

Ciro Ginestra, suo l’ultimo gol costiero allo “Zaccheria”

Sorrento e Foggia finora si sono incontrate in gare di campionato in dieci occasioni. Il bilancio complessivo è favorevole ai pugliesi che hanno raccolto quattro vittorie contro le tre del Sorrento. Tre gli incontri terminati in pareggio. Il bilancio delle reti è di 10 a 8 per il Foggia.

La prima sfida tra le due squadre che hanno in comune i colori sociali rossoneri si ebbe nel corso della stagione 1971/72, quella in cui il Sorrento disputò il campionato di serie B. L’incontro si giocò allo Stadio Zaccheria, il 26 settembre 1971, nella giornata inaugurale del torneo e terminò con il successo dei pugliesi per 3-0. Gli autori delle reti furono Giorgio Rognoni (al 15’), Nello Saltutti (al 39’) e Giorgio Maioli (al 77’ su rigore).
La gara di ritorno fu giocata allo Stadio San Paolo di Napoli, il 13 febbraio ’72, e terminò con la vittoria dei satanelli per 1-0, rete di Piero Lenzi al 43’ del primo tempo.
Le due squadre si ritrovarono nella stagione 1985/86 in C1. L’incontro di andata in programma alla sedicesima giornata, si giocò allo Zaccheria il 12 gennaio 1986 e terminò in parità (1-1). I pugliesi si portarono in vantaggio al 56’ con un gol del libero Roberto Pidone, il Sorrento ottenne il pareggio al 90’ con il centravanti Ernesto Apuzzo che vestiva i panni dell’ex avendo militato nel Foggia nella stagione 1978/79 (17 presenze e tre reti in serie B).
Al ritorno al Campo Italia (25 maggio ’86) il Sorrento ottenne la prima vittoria contro i satanelli imponendosi per 3-1 con una doppietta di Giuliano Duranti (9’ e 70’) e una rete del fantasista Marco Puppi (31’) a cui i pugliesi risposero con un gol di Gabriele Messina al 79’.
Giuliano Duranti è stato uno dei giocatori rossoneri più rappresentativi del periodo fine anni 70 inizio anni 80. Nato a Roma il 5 febbraio 1957 ha vestito la maglia del Sorrento per 10 stagioni, dal campionato 1976-77, fino al campionato 1985-86, collezionando 240 presenze e 25 reti.
A fine torneo Foggia e Sorrento terminarono una dietro l’altra in settima e ottava posizione divise da due soli punti, 34 contro 32.
L’anno dopo, nella giornata inaugurale del torneo (21 settembre ’86), il Sorrento andò a prendersi i due punti allo Zaccheria grazie ad una rete del diciottenne attaccante palermitano Maurizio Balistrieri, ma fu sconfitto al Campo Italia (25 gennaio ’87) da una rete di Pidone, ancora lui!, a tre minuti dal novantesimo. La classifica finale di quel torneo vide il Foggia in ottava posizione con 35 punti mentre il Sorrento terminò in ultima con 21 punti retrocedendo in C2.
Per ritrovare nuovamente una sfida con il Foggia bisogna saltare alla stagione 2008/09. Ancora unavolta l’incontro di andata fu giocato allo Zaccheria. Il 19 ottobre del 2008 i satanelli si imposero per 3-1 con una tripletta del cileno Mario Salgado. Giorgio La Vista ad inizio ripresa segnò il gol del momentaneo pareggio, dopo che in precedenza quando si era ancora sullo 0-0 aveva sbagliato un calcio di rigore. Quello di ritorno giocato al Campo Italia il 15 marzo del 2009 terminò a reti inviolate.
Gli ultimi due incontri si sono giocati nella stagione 2011/12. Il 27 novembre 2011 il Sorrento si presentò allo Zaccheria con Sarri in panchina. Finì 1-1, alla rete di Ginestra al 51’ per il Sorrento rispose appena un minuto dopo quella di Agodirin per i pugliesi. Ben altra musica al ritorno quando il Sorrento, con Ruotolo in panchina, riuscì a spuntarla grazie alle reti di Scappini (8’) e Ginestra (43’).
Fonte: Antonio Abbate per PenisolaSport (dati disponibili su TuttoIlSorrento)
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!