Volley Serie D/F: La Apd corsara a Sessa Aurunca

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

IadivisioneApdFLa prima trasferta della stagione 2013/14 per la serie D femminile dell’APD Carotenuto Sant’Agnello è praticamente a confine con il Lazio. In quel di Sessa Aurunca le costiere si impongono per 3-1.
Si comincia con Savarese Fulvia in regia, D’Esposito opposto, Capitan Iaccarino e Giglio di banda, Russo e D’Angiolo a centro, con Savarese Daniela libero. In panca vanno Iaccarino Paola, Soldatini e Guarracino.
Il primo parziale si gioca punto a punto ma con le ragazze biancoblu che non riescono ancora a carburare, sempre a rincorrere e il set va a favore delle padrone di casa sul 25/19.
Nel secondo set cambio di posizione  tra Iaccarino e Giglio, un approccio mentale totalmente diverso e si va subito sul 10-0.
Il parziale scivola via senza nessun pensiero, si va sul 1-1vincendo 25/13. Da registrare solo il cambio tra D’Esposito, un po’ in difficoltà, e Iaccarino Paola.
Ad iniziare il terzo set è la stessa formazione che ha chiuso senza patemi il parziale del pareggio.
Le santanellesi, però, partono un po’ con il freno a mano tirato, ma è solo nei primi punti, fino a quando la difesa prende le misure ad un opposto avversario che fino a quel momento era stata l’unica ad impensierire le ragazze del presidente Carotenuto, e il set finisce 25/18 a favore di Sant’Agnello.
Nel quarto parziale qualche errore di troppo delle ragazze di mr Celentano aveva portato le Casertane ad un vantaggio di qualche punto, ma l’ingresso in campo nuovamente di D’Esposito e la voglia di vincere rimettono tutto a posto.
Le padrone di casa cercano appiglio sulle decisioni arbitrali, ma questo giova solo a favore delle santanellesi che portano a casa il parziale 25/16, partita e ancora 3 punti. Cresce l’intesa tra la nuova palleggiatrice, Savarese Fulvia, e l’attacco, un po’ meno brillante la ricezione quest’oggi, ma per problemi alla schiena sia di Savarese D. che di capitan Iaccarino. Ma quello che distingue queste ragazze è la voglia di vincere, la mentalità vincente e la compattezza del gruppo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!