Verso Foggia – Sorrento: satanelli senza bomber Giglio. Costieri dicono no alla notturna: si gioca alle 15

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Un'immagine dell'ultima Foggia - Sorrento, disputato il 27 novembre 2011 e terminato 1-1

Un’immagine dell’ultima Foggia – Sorrento, disputato il 27 novembre 2011 e terminato 1-1

La partita tra Foggia e Sorrento si disputerà sabato 16 novembre. L’anticipo, che vede coinvolti anche tutti gli altri match di Prima e Seconda Divisione, è stato disposto dalla Lega Pro in relazione alla gara Italia – Norvegia della rappresentativa nazionale Under 20 di categoria, in programma martedì 19 novembre a Ferrara e valida per il torneo “International Challenge Trophy”.

Rispetto al cartello iniziale, però, la sfida tutta rossonera del “Pino Zaccheria” si disputerà, stante l’indisponibilità del Sorrento a giocare nel tardo pomeriggio o in notturna, con un posticipo di mezz’ora: il calcio d’inizio, infatti, sarà battuto alle 15 e non, come inizialmente previsto, alle 14.30.

A dare, con il suo fischietto, il “la” all’incontro valido per la dodicesima giornata del girone B di Seconda Divisione sarà il signor Daniele Martinelli. La giacchetta nera della sezione di Roma 2, al terzo anno nella Can Pro, ha già diretto il Sorrento il 28 aprile 2012 in occasione della sfida casalinga contro il Catanzaro, terminata 1-0 in favore dei calabresi grazie alla rete nei minuti di recupero di Fioretti. Assistenti di linea saranno Emanuele Bellagamba e Leonardo Camillucci, entrambi della sezione di Macerata. Proprio il primo guardialinee, Bellagamba, si è reso protagonista, in passato, di un clamoroso abbaglio con vittima la squadra costiera: fu lui, infatti, nella gara  Taranto – Sorrento del 29 gennaio 2012, trasmessa, in posticipo, dall’emittente RaiSport, a convalidare il gol, in netto fuorigioco, di Di Bari dopo l’esatta decisione del direttore di gara Cifelli di annullare la realizzazione per posizione di off-side. Una chiamata, errata e altamente inopportuna, che condannò i rossoneri, allora guidati da Gennaro Ruotolo ed i piena corsa per i play-off, ad un’ingiusta sconfitta.

Intanto, sono state rese note anche le decisioni del giudice sportivo, il notaio Pasquale Marino. Dopo l’ecatombe di squalifiche della scorsa settimana, con Caldore, Lettieri e l’allenatore Chiappino che, appiedati dal giudice sportivo, hanno saltato la sfida con il Teramo (tutti e tre potranno partecipare alla sfida contro il Foggia), per questa settimana il Sorrento può “consolarsi” con le ammonizioni messe a referto per il difensore Coulibaly e il capitano Danucci (primo giallo) e per l’attaccante Chinellato (seconda sanzione).

Per i “satanelli”, allenati dall’ex Fiorentina, Pasquale Padalino sarà pesantissima l’assenza dell’attaccante Giuseppe Giglio (11 presenze e 4 reti finora), fermato dal giudice sportivo per recidività in ammonizione.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!