Scuola calcio Sorrento, i risultati del week-end: pari all’esordio per i pulcini 2004

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

ESORDIENTI 2011 S.A. – Esordio in casa per la squadra degli esordienti anno 2001 partecipanti al campionato Esordienti a 11 s.a. opposti ai bianconeri del Real Salvo. Sconfitta immeritata per i rossoneri autori di una partita agonisticamente valida ma condannati da due episodi che ne hanno condizionato il risultato finale.

Pronti via ed il Sorrento va all’arrembaggio costringendo gli ospiti nella propria tre quarti campo non dando alcuna opportunità di gioco. Squadra corta e aggressiva che porta, tra le altre, alla clamorosa palla gol divorata da Amura Camillo che a porta vuota calcia clamorosamente fuori. Il Real Salvo non riesce ad imbastire alcuna azione di rilievo e continua a buttare palla in avanti cercando di uscire da questa fase critica. Ed ecco che proprio da un rilancio in avanti nasce il vantaggio bianconero. L’attaccante ospite si invola velocissimo verso la porta locale ed infila un incolpevole Todisco. Il Sorrento accusa il colpo e non riesce a trovare il pareggio. Il primo tempo termina con il risultato di 1 a 0 per gli ospiti.

Secondo tempo e sosituzioni come da regolamento per le due squadre. Il Sorrento si riversa nuovamente nella metà campo ospite alla ricerca del meritato gol. I ragazzi cercano, anche in difficoltà, la giocata efficace piuttosto che buttare palla in avanti e questo viene molto apprezzato dal mister Amato questa sera in panchina. Intorno al 12° ecco che Aprea scambia palla con Aponte e si presenta solo davanti al portiere. Tiro con la palla leggermente deviata dal portiere ma comunque destinata in fondo alla rete ed ecco che Blanchi, in netta posizione di fuori gioco, calcia a sua volta nella rete sguarnita. Gol giustamente annullato per il grosso rammarico di tutti. Nessun intervento di rilievo per Gargiulo.

Nel terzo tempo non cambia il motivo dominante della partita. Sorrento all’attacco e Real Salvo alla difesa ad oltranza del risultato con palloni buttati in avanti nel tentativo di mettere in difficoltà i difensori rossoneri. Da un tentativo di giocata dalla fase difensiva nasce un errato disimpegno che porta alla concessione del giusto calcio di rigore per gli ospiti prontamente realizzato dall’attaccante bianconero. Purtroppo non c’è più tempo per raddrizzare il risultato e il tempo termina con il risultato di 1 a 0 per gli ospiti.

Mister Amato commenta a fine partita: “Non abbiamo niente da rimproverare ai ragazzi. Abbiamo provato a fare la partita cercando di giocare palla anche dove magari sarebbe stato più facile e meno pericoloso buttare palla avanti e non rischiare nulla. Ma non avremmo ottenuto quello che cerchiamo di insegnare…..giocare al calcio. Dagli errori si impara. Sottolineo l’unità di questo gruppo e il continuo volersi aiutare l’un l’altro. E questo per noi è già una vittoria”. Prossimo incontro in trasferta contro il Real Vesuvio.

PULCINI 2003 a 7 – Arriva la prima sconfitta per i pulcini a 7, anno 2003, in trasferta a Sant’Antonio Abate contro l’Olimpia Club. Una sconfitta maturata alla fine di una partita sicuramente non giocata al meglio delle nostre possibilità, almeno di quanto visto fino ad oggi, che ha lasciato l’amaro in bocca ai ragazzi ed allo staff tecnico. Delusione naturalmente per la prestazione offerta e non per il risultato, per noi relativo. Squadra poco grintosa e poco propensa al gioco, a tratti addirittura svogliata. Anche se il preludio era stato ben diverso.

Squadre in campo e il Sorrento, oggi in maglia bianca a bande diagonali rossonere, comincia di gran carriera e passa in vantaggio con un bel gol di Iaccarino Paolo che supera il portiere locale. Sembra il preludio di una ulteriore grande prova ma ecco che il gol sortisce l’effetto opposto. I nostri ragazzi smettono di giocare. E l’Olimpia Club prende coraggio e pareggia il conto dopo pochi minuti. Palla al centro e il Sorrento subisce il secondo gol per il 2 a 1 che chiude il primo tempo.

L’intervallo sembra dare la scossa ai giovani sorrentini che entrano in campo più determinati e decisi ad ottenere il punto del pareggio. Grande azione tutta di prima che porta Maresca Gioacchino, sicuramente tra i migliori nelle file rossonere, a siglare un gran gol di testa per l’1 a 0 che si porterà fino all’intervallo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Terzo tempo e le motivazioni dell’Olimpia Club risultano superiori a quelle del Sorrento e la squadra di casa porta a casa l’intera posta in palio.

Mister La Scala alla fine della partita: “Partita strana. Siamo partiti bene e poi, dopo il gol, ci siamo afflosciati. Più che la sconfitta, che per non non è importante come non lo è una vittoria, mi lascia perplesso l’involuzione di gioco e di agonismo messo in campo. Ma è normale per i bambini di questa età essere altalenanti. Dalla prossima gara sono sicuro che ritorneremo ai nostri soliti livelli”.

La prossima settimana i Pulcini 2003 osserveranno un turno di riposo. Comincerà invece il torneo 2003 per la seconda squadra iscritta.

I pulcini 2004 allenati da mister Pino La Scala

I pulcini 2004 allenati da mister Pino La Scala

PULCINI 2004 a 6 – Hanno fatto il loro esordio i nostri Pulcini a 6, anno 2004, del Sorrento Calcio contro la quotatissima San Sebastiano Calcio Mazzeo al Campo Italia di Sorrento. In una mattinata soleggiata abbiamo assistito ad una grandissima prova dei nostri bimbi che ha portato ad un pareggio giusto ma pieno di emozioni che hanno appassionato e divertito i quasi 100 tifosi/genitori al seguito dei loro figli e nipoti. E’ stata una partita emozionante con continui capovolgimenti di fronte e giocate di grande qualità da parte di tutti i bambini in campo.

Si parte con il Sorrento che impone subito il proprio gioco con la Calcio Mazzeo che cerca di controbattere colpo su colpo alle azioni locali. Il gioco è vivo e spumeggiante quando al 9° Ponticorvo Luca, ben assistito da Amato Fabio, lascia partire un gran tiro che si insacca alle spalle dell’incolpevole portiere ospite. La Calcio Mazzeo subito cerca di trovare il gol del pareggio e ci riesce complice una disattenzione difensiva con l’attaccante ospite che supera un bravissimo Gargiulo Lamberto. Le squadre cercano di superarsi a vicenda ma senza riuscire nell’intento. Primo tempo 1 – 1.

L’intervallo non rallenta i ritmi  della partita. Anzi. Di gran carriera le due squadre cercano di superarsi a vicenda ma la difesa del Sorrento, molto ben coordinata da Palomba e coadiuvato da Napolano e Milano, tiene alla grande proponendosi in attacco con costanza grazie alle sortite di Branca e Coppola. Da una azione di calcio d’angolo ecco che Napolano fa partire un gran tiro che si insacca sul palo lungo per il vantaggio dei bambini di casa. Come nel primo tempo la Calcio mazzeo si riversa in attacco e segna un gran gol con un tiro dal limite che si insacca alle spalle di un incolpevole ma bravissimo Russo Luca.

Terzo tempo e squadre ancora alla ricerca della vittoria. La Mazzeo passa in vantaggio con una rapida azione di contropiede e Russo Giovanni viene battuto. Lo svantaggio non crea alcuno scompiglio ai rossoneri che si riversano in attacco alla ricerca del pareggio che ottengono grazie a Iaccarino Costantino con un gran tiro sotto la traversa. Neanche il tempo di assaporare il pareggio che il Sorrento passa in vantaggio grazie ad una sfortunata autorete del difensore ospite. Anche in questa occasione la Calcio Mazzeo dimostra il suo carattere e si riversa in attacco alla ricerca del pareggio. Russo Giovanni è autore di alcune parate prodigiose ma nulla può su  una serie di tiri da breve distanza che portano al pareggio definitivo.

Mister La Scala alla fine dell’incontro: “Sono veramente soddisfatto. I bambini hanno tenuto testa alla grande e forse hanno fatto qualcosa in più dei quotatissimi avversari. Il pareggio premia le due squadre per quanto hanno fatto vedere in campo. Era il nostro esordio e temevamo un pò l’emotività dei nostri bambini ma ho visto subito dal primo minuto che ci sbagliavamo. E anche questo fa parte della nostra crescita”. Prossimo incontro in trasferta contro la C.G.

Comunicato stampa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!