Fortitudo, primo successo nel campionato Promozione

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Una bella prestazione di carattere conduce i ragazzi della Fortitudo Sorrento alla prima vera vittoria nel campionato Promozione. “Vera” perché nelle due gare precedenti i costieri avrebbero meritato ampiamente i due punti: stavolta, però, sono stati loro ad avere la meglio a discapito del Capri, una squadra di grande esperienza che, soprattutto con il numero 16 Ruocco,  da solo autore di ben 41 punti, ha messo costantemente alla prova la pazienza dei padroni di casa.

Riavvolgendo il nastro del match, la Fortitudo Sorrento ha dimostrato fin da subito una gran voglia di imporsi sull’avversario e una volta ingranata la marcia si è messa alla guida della partita portandosi in vantaggio. Il primo quarto, terminato 14 – 13,  testimonia la grande intensità della partita, dato che nessuna delle due fazioni intendeva soccombere. Dopo altri dieci minuti il risultato è fermo addirittura sul pari: 32 -32 , ma il gruppo allenato dal coach Marino che è andato sotto soltanto per un breve tratto del secondo quarto, ha saputo ribaltare il risultato grazie alla tripla di Esposito G. e per tutto il resto della partita ha guardato l’avversario dallo specchietto retrovisore.  A fare la differenza sono state l’ottima prestazione di Esposito N. , autore di diverse triple ed autentico trascinatore della squadra soprattutto nei momenti di difficoltà, e lo spirito di un gruppo che pian piano dimostra di avere i numeri per affrontare anche avversari con un po’ di esperienza in più. Il terzo periodo, caratterizzato da un vero e proprio botta e risposta si è concluso sul punteggio di 49-44 dopodichè il Capri ha provato la rimonta finale in un sofferto ultimo quarto: i padroni di casa non mollano e riescono a portarsi addirittura sul +10. E’ un finale al cardiopalma: a due minuti dal termine gli ospiti si fanno sotto di soli quattro punti ma un guizzo di Giovanni Gargiulo permette ai suoi di chiudere definitivamente il match.

“E’ una vittoria di cui avevamo bisogno – è il commento del coach Marino – un successo importante soprattutto dal punto di vista psicologico: i ragazzi hanno bisogno di vedere concretizzato il lavoro e i tanti sacrifici del lavoro settimanale. La nostra è una squadra molto giovane rispetto alle altre e può capitare che proprio l’inesperienza possa penalizzarci. Oggi non era facile, gli avversari ci hanno messo in difficoltà però alla fine è andata bene e speriamo di continuare su questa strada. Sono davvero soddisfatto !”.

 

Campionato Promozione

Fortitudo Basket SorrentoOlimpia Capri 73-65 (14-13 32-32 49-44) Esposito N. 25,  Federico 9, Somma 8, Montuori 5, Rossi 1, Esposito G. 10, Celentano 2, Gargiulo G. 10, De Martino 3, Amato, Gargiulo M., Grimaldi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!