Il monito pre-Faiano di Guarracino: “Con la Scafatese solo un punto di partenza”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – L’ebbrezza del pareggio all’ultimo respiro con la Virtus Scafatese non è ancora sopita, ma domani per il Sant’Agnello tornerà a parlare il campo. E il campo dirà se il punto luccicante ottenuto con la capolista farà il paio con altri importantissimi che potranno venire dalla sfida con il Faiano in programma domani al Cerulli di Massa Lubrense. Il tecnico Guarracino vuole tenere alta l’attenzione in vista della sfida con la squadra che fu del portiere biancoblu Uliano: «Noi abbiamo tanta convinzione in corpo, senza convinzione non sarebbe arrivata la prestazione con la Virtus Scafatese e non sarebbero arrivati certi risultati. L’unico problema è che siamo una squadra giovane e c’è il rischio di restare appagati e sottovalutare la prossima gara. Abbiamo lavorato su questo e per tenere alta la concentrazione, per la squadra l’ultimo risultato deve essere un punto di partenza e non d’arrivo. Sicuramente cambierò qualcosa nella formazione». Conosce bene gli avversari Guarracino, abituato a studiare da vicino le avversarie per carpirne i segreti ed i punti deboli, facendo di questa abitudine uno dei punti di forza della sua formazione: «Il Faiano proviene da due sconfitte ma è un’ottima squadra, gioca con un 4-4-2 molto offensivo. Li ho visti nella loro ultima partita di Coppa e mi hanno fatto una buona impressione, anche un mese fa nel 2-2 con l’Angri mi sono parsi una buona compagine». Un unico problema di formazione per Guarracino, che ritrova però uno dei punti cardine della retroguardia: «Nella rifinitura mi è balenata l’idea di cambiare qualcosa anche perchè potrebbe mancare Della Femina e questo farà si che debba cambiare anche qualcosa dietro per una questione di under. Palladino è rientrato nei diciotto ma non so ancora se riuscirò a portarlo in panchina. Speriamo di far qualcosa di buono».

©Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!