“Studiare” lo sport: la tesi della dottoressa Ivana Di Leva (Parte II)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il frontespizio della tesi della dottoressa Ivana Di Leva, realizzato dal designer Michele Iaccarino

Il frontespizio della tesi della dottoressa Ivana Di Leva, realizzato dal designer Michele Iaccarino

(Segue…) Un lavoro certosino che ha portato a conclusioni interessanti, che permettono uno sguardo completo sulla pratica sportiva nella terra delle sirene e che offrono consigli importanti per riuscire a coinvolgere nell’attività fasce d’età che non hanno ancora iniziato a fare sport o ne hanno abbandonato l’idea: «Per quanto riguarda per esempio lo studio della pratica sportiva per età; abbiamo notato come essa in Penisola raggiunga le quote più alte tra gli 11 e i 34 anni, mentre nelle due fasce limite (tra i piccolissimi e tra i più “anziani”), ottenga pochissime adesioni.  Per quanto riguarda la fascia 3-5 anni, ritengo che sia necessaria in penisola una maggiore informazione sull’importanza e sui metodi migliori per svolgere un’attività fisica adeguata ad un corretto sviluppo del corpo e della mente dei bambini fin dai primissimi anni di vita. Ogni società/associazione sportiva di qualunque sport, potrebbe offrire corsi di “avvio al movimento” specifici per questa fascia d’età, adattati chiaramente ai diversi tipi di sport. E di pari passo può essere utile attivare un sistema d’informazione per i genitori riguardo all’importanza dell’attività fisica anche per i più piccoli, come appena spiegato. Per ciò che riguarda persone di 60 anni e più – continua la dottoressa Di Leva nella sua approfondita analisi – penso che sia molto utile anche qui un sistema di informatizzazione per i cittadini riguardo all’importanza della pratica sportiva in età avanzata, ai molti benefici che è possibile ottenere. Ad esempio, il lavoro muscolare di tipo aerobico (cioè di bassa intensità) eseguito con regolarità protegge dalle malattie cardiovascolari, specie se associato ad una dieta appropriata». Nel suo elaborato Ivana ha anche affrontato il capitolo riguardante quali discipline vengano praticati maggiormente in penisola con l’obiettivo di promuovere anche gli sport meno gettonati: «Esaminando quali tipi di sport scelgono i praticanti in Penisola Sorrentina, notiamo che il settore della ginnastica, aerobica e fitness raggiunge le quote più alte (25%) grazie ad un’adesione prevalentemente femminile, superando dunque le quote del calcio che è al secondo posto (21%) e che in ogni caso si conferma come uno degli sport più praticati, quasi totalmente da maschi. Al terzo posto troviamo il nuoto (14%). In questo caso i dati ottenuti non si discostano da quelli nazionali. Tuttavia ritengo possa essere utile avviare progetti che permettano ai cittadini di conoscere anche le discipline che fin ora in Penisola hanno raggiunto quote molto basse di partecipanti, ad esempio la pallavolo (6%), l’ atletica leggera (4%), le arti marziali e gli sport di combattimento (3%).». Un lavoro completo ed interessante, che svela tutta la passione di Ivana e che offre una visione completa della situazione della pratica sportiva in penisola, una visione da cui trarre spunti di riflessione importanti.

©Riproduzione Riservata

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!